Post recenti

Pagine: [1] 2 3 4 5 ... 10
1
In realtà non sarebbe stato così difficile rifrescare la XM: bastava agire ad esempio sul fascione paracolpi, magari renderlo meno sporgente e in stile Xantia, per una fiancata più "pulita".
In ogni caso, sarebbe stato inutile: tutti i successivi segmenti E non tedeschi sono stati un flop per tutte le case automobilistiche.
C'è da dire che XM ha avuto gli stessi numeri della Thema: fu vero flop?

2
VENDO/CERCO Citroën / Cerco Xantia II benzina color grigio
« Ultimo post da Vidany78 il Oggi alle 15:34:14 »
Ciao a tutti, sto cercando una Xantia II benzina color grigio.
grazie
3
Su maggiore affidabilità di Mercedes direi di sì, su qualità del design insomma: la 200 (W124) non era la più aggraziata delle MB, anche gli interni abbastanza a-patici.
Su BMW e soprattutto Audi... boh.

Le mercedes erano in effetti piuttosto banali, mi ricordo che da molti angoli mi era praticamente impossibile distinguere le 190 E dalle 200.
Per quanto riguarda Audi, in effetti erano ancora "acerbe" nel segmento premium.
BMW invece dettava legge (come anche Mercedes). Interessandomi della storia delle E30, mi ricordo che nell'era del boom di fine anni 80, in UK, BMW vaceva il prezzo che voleva. Un giornalista scriveva che una BMW 325i ben accessoriata in Inghilterra aveva un prezzo di vendita molto simile a quello di una ferrari (mi pare la 308 o la 328)
Poi forse la parte motorsport aveva anche un grande peso. Tutte le tedesche acquisivano lustro sui circuiti del DTM, del campionato turismo...Se solo Citroën si fosse dedicata alla Dakar qualche anno prima...
4
Sì, negli anni 90 il design è evoluto molto velocemente. Del resto lo stesso prototipo Activa 2, che seguiva di poco il lancio di XM, in realtà seguiva già il nuovo corso. Ma la stessa Xantia era già impostata con il nuovo mood.
XM sembrò molto moderna, perché le concorrenti erano già datate. Avrebbe necessitato quindi di un restyling poderoso, non di un cambio di mascherina e alettone, e un cruscotto imbarazzante. Ma ovviamente investire soldi nel segmento E allora sembravano buttati: i dati erano in picchiata per tutti i marchi che non fossero le tre punte tedesche.
Su Xantia in realtà vedo ancora il linguaggio stilistico di XM e delle Citroën classiche, ma calate nel 2000. Tutti i modelli successivi (a parte C6) secondo me sono stati uno scivolare verso la mediocrità.

Io francamente non vedo proprio come si sarebbe potuto rifare il design della XM, senza rifarla tutta da capo. Aveva delle proporzioni e un linguaggio stilistico troppo caratterizzato, e forse in un certo senso hanno fatto bene a mantenerla così com'è, senza trasformarla in una caricatura di se stessa.
 Avrebbero dovuto creare un modello nuovo, simile alla Xantia in grande.

5
- Il design purtroppo è invecchiato di botto: a pochissimo tempo dalla presentazione, tutte le altre case hanno abbandonato le linee rette, per offrire carrozzerie con linee morbide e arrotondate. Nella famosa prova comparativa di auto, la XM stilisticamente appariva di un'altra generazione.
Sì, negli anni 90 il design è evoluto molto velocemente. Del resto lo stesso prototipo Activa 2, che seguiva di poco il lancio di XM, in realtà seguiva già il nuovo corso. Ma la stessa Xantia era già impostata con il nuovo mood.
XM sembrò molto moderna, perché le concorrenti erano già datate. Avrebbe necessitato quindi di un restyling poderoso, non di un cambio di mascherina e alettone, e un cruscotto imbarazzante. Ma ovviamente investire soldi nel segmento E allora sembravano buttati: i dati erano in picchiata per tutti i marchi che non fossero le tre punte tedesche.

- Sicuramente era dotata di molti gadget elettronici (vedi sospensioni idrattive di serie, computer di bordo, sedili elettrici etc) che le concorrenti non avevano, tuttavia le qualità e il design degli interni erano inferiori rispetto alle tedesche dell'epoca.
Su maggiore affidabilità di Mercedes direi di sì, su qualità del design insomma: la 200 (W124) non era la più aggraziata delle MB, anche gli interni abbastanza a-patici.
Su BMW e soprattutto Audi... boh.
7
Allora la XM è stata fino al 1991, l'auto francese di segmento E più venduta in Europa. Il design e la tecnologia l'aveva resa un prodotto molto innovativo e attraente. La diceria che "l'inaffidabilità" abbiano segnato il declino di questa ammiraglia Citroen è, a mio avviso, un luogo comune: basta guardare l'andamento delle vendite di tutte le segmento E di quel periodo per rendersi conto che il segmento risente negli anni 90 di una notevole flessione, per tutte le case automobilistiche, eccettuati i marchi di prestigio tedeschi (MB, BMW e inizia Audi). Crollano le francesi e le italiane.

Interessante punto di vista, anche se devo dire che il presidio delle auto francesi nel gruppo E non sia mai stato molto significativo...
Leggendo le prove dell'epoca mi sono in effetti fatto un'idea che la XM fosse un prodotto davvero interessante. Una ampia prova comparativa di Auto la metteva nella top 3 sotto tutti i punti di vista: prestazioni, handling, comfort etc, ed era sempre superiore alla sorella Peugeot.
Quello che posso dire, dopo avere visto da dentro molte mercedes e bmw (possiedo ancora 2 BMW serie 3, una del 1985 e una del 1988) è che:
- Sicuramente era dotata di molti gadget elettronici (vedi sospensioni idrattive di serie, computer di bordo, sedili elettrici etc) che le concorrenti non avevano, tuttavia le qualità e il design degli interni erano inferiori rispetto alle tedesche dell'epoca.
- Probabilmente il modello ha pagato lo scotto di una ampiezza di gamma inferiore rispetto alle concorrenti. BMW offriva praticamente qualsiasi cosa partendo dalla 1.800, per arrivare alla M5. Citroen aveva in tutto 3 motorizzazioni (ok declinate poi con 2 versioni turbo, ma nella testa del cliente la scelta si riduceva a un 2000, un V6 o un diesel).
- Il design purtroppo è invecchiato di botto: a pochissimo tempo dalla presentazione, tutte le altre case hanno abbandonato le linee rette, per offrire carrozzerie con linee morbide e arrotondate. Nella famosa prova comparativa di auto, la XM stilisticamente appariva di un'altra generazione.

Questo il mio parere puramente personale.
8
Ti ho lasciato già da qualche mese, il mio numero di cellulare tra i messaggi privati. Se hai bisogno chiamami pure.


Ok grazie, ma ti riferisci a ricambi, o pareri tecnici?
9
Ti ho lasciato già da qualche mese, il mio numero di cellulare tra i messaggi privati. Se hai bisogno chiamami pure.
5) in generale io raccolgo tutta la documentazione stampa che trovo sui modelli di auto che preferisco. In più ho messo le mani su un bancale di riviste degli anni 80-90 che mio zio ha letto e messo da parte. Sto pian piano catalogando tutte le pubblicazioni, e sono davvero colpito da quanti articoli siano stati dedicati alla XM. In particolare ho visto una notevole copertura dell'aspetto del design. Più o meno tutte le riviste che ho trovato, da AM ad Auto (non so se ricordate cosa era Auto negli anni 90...) hanno pubblicato esaurienti articoli sulla genesi del design della XM, con ampia documentazione riguardante le 3 proposte di stile e la selezione di quella di Bertone. Sinceramente non ho mai visto una tale documentazione sullo stile di un modello da parte della stampa dell'epoca, nemmeno per i marchi più blasonati. La cosa mi colpisce, tanto più se poi si considera a posteriori lo scarso successo che ha avuto la XM.

Allora la XM è stata fino al 1991, l'auto francese di segmento E più venduta in Europa. Il design e la tecnologia l'aveva resa un prodotto molto innovativo e attraente. La diceria che "l'inaffidabilità" abbiano segnato il declino di questa ammiraglia Citroen è, a mio avviso, un luogo comune: basta guardare l'andamento delle vendite di tutte le segmento E di quel periodo per rendersi conto che il segmento risente negli anni 90 di una notevole flessione, per tutte le case automobilistiche, eccettuati i marchi di prestigio tedeschi (MB, BMW e inizia Audi). Crollano le francesi e le italiane.

Per quanto riguarda XM, la produzione rimane alta per tutto il 1991, ma nonostante le proteste (e le ingenti quantità di denaro investite nel poderoso rinnovamento dello stabilimento di Rennes La Janais) dall'anno successivo la produzione viene rallentata e per la regione francese inizia un periodo di sommosse e depressione (c'era un notevole indotto).
Il colpo di grazia alla XM viene dato dalla sorella minore: la Xantia. Nel 1993 la produzione di XM è ridotta di quasi 2 terzi.

Ti lascio un articolo di agosto 1991, in cui si racconta il dramma umano (se non sai il francese, lo puoi traduttore con google traduttore, si riesce a capire benissimo).
https://www.lesechos.fr/1991/08/citroen-veut-supprimer-1800-emplois-a-rennes-952266
10
Questioni TECNICHE - XM / Re:Sono andato a vedere una XM 2.0 benzina. domande tecniche
« Ultimo post da XMan il 20 Gennaio 2021, 22:17:08 »
Ciao a tutti, sto usando un po' l'auto, ecco qualche aggiornamento in ordine sparso:
1) il sensore dell'olio ha dato segni di vita. Oggi, per la prima volta, l'indicatore del livello olio ha funzionato. Ciò è successo solo una volta, dopo che ho lasciato parcheggiata l'auto in salita su un passo carraio. Dopo quell'unica volta, ho riacceso l'auto un paio di volte, ma l'ago non ha più funzionato
2) Stamattina ho visto accendersi la spia delle luci di posizione sul quadro strumenti (quella con il disegno della lampadina), ma poi non l'ho più vista. Dovrebbe accendersi quando si accendono le luci di posizione? o è una spia di avaria?
3) Ho notato un'altra cosa un po' strana. A me sembra un malfunzionamento, ma trattandosi di una citroën, tutto può essere  [A:ur]. In pratica ho notato che la sicura della porta lato guida non chiude la chiusura centralizzata quando la abbasso, ma la apre quando la tiro su. In pratica se abbasso il pirulo della chiusura della porta del guidatore, blocco solo quella porta, mentre se lo alzo, apro tutte le porte. Apro anche se tiro la maniglia di apertura. Dal lato passeggero, invece, il pirulo aziona sia la chiusura che l'apertura di tutte le porte. E' normale?
4) Sto cercando di recuperare dei cerchi decenti. Il venditore mi ha dato un set di cerchi originali citroen (anche se mancano i tappini centrali) che si vedono qui in foto. Però tutte le pubblicazioni, brochure, prove su strada del 1990 (anno della mia macchina) mostravano solo i cerchi più vecchi, con design piatto ( che tra l'altro mi paiono più azzeccati al modello). Quelli qui in foto li ho visti solo su prove di auto a partire dal 1992. Per caso sapete dirmi con certezza se questo design era già disponibile nel 1990?
5) in generale io raccolgo tutta la documentazione stampa che trovo sui modelli di auto che preferisco. In più ho messo le mani su un bancale di riviste degli anni 80-90 che mio zio ha letto e messo da parte. Sto pian piano catalogando tutte le pubblicazioni, e sono davvero colpito da quanti articoli siano stati dedicati alla XM. In particolare ho visto una notevole copertura dell'aspetto del design. Più o meno tutte le riviste che ho trovato, da AM ad Auto (non so se ricordate cosa era Auto negli anni 90...) hanno pubblicato esaurienti articoli sulla genesi del design della XM, con ampia documentazione riguardante le 3 proposte di stile e la selezione di quella di Bertone. Sinceramente non ho mai visto una tale documentazione sullo stile di un modello da parte della stampa dell'epoca, nemmeno per i marchi più blasonati. La cosa mi colpisce, tanto più se poi si considera a posteriori lo scarso successo che ha avuto la XM.
Comunque poi appena ho finito questa opera di catalogazione, pubblico l'elenco in pdf di tutte le riviste che hanno parlato della XM (sto anche catalogando qualcosa su BX e Xantia), in modo che chi le vuole può cercarle su ebay.
Se ti interessa  [CIT] [:allops] [CIT]
https://forum.riasc.it/index.php/topic,17907.msg158861.html#msg158861
 [:prosit] [:hello]
XMan
Pagine: [1] 2 3 4 5 ... 10
SMF spam blocked by CleanTalk