Il forum del RIASC

RIASC => SALA STAMPA => Topic aperto da: paw999 - 16 Gennaio 2022, 19:50:44

Titolo: Ci ha lasciati Maurizio Marini
Inserito da: paw999 - 16 Gennaio 2022, 19:50:44
Oggi è mancato Maurizio Marini. Sono breve, scusatemi ma sono veramente senza parole.  Buona Strada Mau! Un abbraccio forte forte alla famiglia ma soprattutto  ad Ilaria e Fabrizio che sono stati con lui fino alla fine.
Titolo: Re:Ci ha lasciati Maurizio Marini
Inserito da: j_happy - 16 Gennaio 2022, 19:51:51
Mi spiace molto.
Ma tanto.

Un abbraccio alla famiglia e a chi gli è stato vicino fino alla fine.

Gei.
Titolo: Re:Ci ha lasciati Maurizio Marini
Inserito da: geo.chris - 16 Gennaio 2022, 20:47:45
   Spiace tanto anche a me.
   Grande appassionato Citroen, con una grande conoscenza e di indubbio valore all'interno del Centro Documentazione Storica Citroen.
Titolo: Re:Ci ha lasciati Maurizio Marini
Inserito da: AndreaV6 - 16 Gennaio 2022, 21:01:14
Senza parole.

Condoglianze alla famiglia. :(
Titolo: Re:Ci ha lasciati Maurizio Marini
Inserito da: francygalle - 16 Gennaio 2022, 21:58:41
Mi dispiace molto! Le mie più sincere condoglianze.
Titolo: Re:Ci ha lasciati Maurizio Marini
Inserito da: velvet - 16 Gennaio 2022, 22:10:29
E' passata una vita dall'ultima volta in cui mi sono loggiato su questo forum.
Lo faccio oggi per dare il mio saluto commosso a Maurizio Marini, con il quale molti anni fa ho vissuto più di qualche avventura in nome della comune passione per le Citroen.
Anche se ci siamo persi di vista per mille motivi, ho un bel ricordo di quei pazzi giorni su e giù per l'Italia e della sua umana ospitalità.
Ciao Maurizio, so long. Un abbraccio forte alla famiglia e a chi gli era vicino.
Roberto
Titolo: Re:Ci ha lasciati Maurizio Marini
Inserito da: ronta - 16 Gennaio 2022, 22:50:27
Questa è una notizia che mi ha profondamente scosso.
Mai avrei immaginato un tale e tragico epilogo.

Sono qua anche io, pertanto, dopo tanti anni di silenzio, per onorare la vita di Maurizio.

Grazie per tutto quello che hai fatto. Buon viaggio Maurizio.

Condoglianze Ilaria
Titolo: Re:Ci ha lasciati Maurizio Marini
Inserito da: Pablo - 17 Gennaio 2022, 01:46:23
Purtroppo la notizia che non avrei mai voluto leggere è inesorabilmente arrivata.

 L'ho incontrato l'ultima volta con un amico nell'ottobre del 2020 quando, di passaggio al CDS,  ci accolse insieme ad Ilaria con la sua consueta gentilezza e disponibilità, concedendoci, credo,  uno dei suoi ultimi affascinanti momenti divulgativi.
 Iniziava forse ad avere qualche disturbo di salute,  ma non avrei mai pensato di avere notizia , appena un anno dopo, della sua grave malattia.
 Ho cercato di partecipare ai messaggi di incoraggiamento e vicinanza  nelle pagine di facebook, ove lui stesso, con grande coraggio e generosità, aggiornava gli amici sulla sua fiera lotta al male che lo aveva colpito. Nutrivo ancora speranze, anche se il suo ultimo post non era stato confortante.

Oggi dobbiamo elaborare questo dolore, una perdita incolmabile. 
Non era solo un Amico, una persona dalla rara gentilezza, cordialità, umanità ed empatia.
Era e rimane una vera Istituzione del Citroenismo storico Italiano e non solo.
 Ne ho sempre ammirato le doti divulgative ed oratorie, l'ironia, la immensa cultura, non solo citroenistica.  Una  passione vissuta con grande intensità ma senza fanatismi.
 In questo ha sempre avuto un altro stile, va ammesso, ha sempre volato alto rispetto al nostro chiacchericcio polemico e litigioso di cui sono state permeate spesso queste pagine.
 E, come ha giustamente sottolineato qualcuno, non ha mai conosciuto rancore.
 Si poteva non essere d'accordo con qualcuna delle sue posizioni, di schietta lucida e apparentemente insensibile analisi delle ragioni economiche e sociali del nuovo corso del marchio, che molti di noi violentemente hanno attaccato nella veemente difesa dei baluardi del citroenismo ormai traditi.
Ovviamente  credo fosse dispiaciuto  anche lui   ma,  da uomo calato nel mondo reale della vita dell'azienda,  non poteva che prendere serenamente atto degli inevitabili cambiamenti di strategie produttive e di mercato assunte dal management.
Aveva capito molto prima di noi che  l'amore per la storia gloriosa del marchio poteva convivere con la serena accettazione della sua attuale realtà produttiva.

 La sua opera monumentale, ancora in corso,  al CDS, è la sintesi migliore della sua storia: passione, competenza, cultura, meticolosa pazienza e perseveranza nel salvare, contro ogni avversità ( da ultimo pure un incendio dei locali del Centro) quante più testimonianze possibili di quella epopea Citroen che tutti amiamo.
 Sin dagli albori del primo Centro Documentazione, spiccavano  il romanticismo di questa impresa, la artigianalità e spontaneità di questa  erudita ricerca e catalogazione di ogni documento rinvenuto e strappato alla frenesia iconoclasta e distruttiva delle procedure aziendali di dismissione di magazzini, ricambi e attrezzature ormai obsoleti.
 E la difesa della storia e della tradizione sono sempre state condotte con intenti di condivisione, di divulgazione culturale e tecnica alla platea degli appassionati.
Memorabili i seminari, i corsi, con tanto di dimostrazioni pratiche del funzionamento di organi e apparati meccanici e ricche dispense di approfondimento, il tutto sempre condito con occasioni conviviali estremamente piacevoli.
Una formula davvero unica e stimolante di vivere  insieme la passione per un marchio che ha scritto pagine fondamentali del motorismo storico.

Mi auguro che chi ha lottato e costruito con lui il gioiello del Centro di Documentazione Storica, possa preservarlo, condurlo  nel futuro  e completarne l'opera, anche in sua memoria.

Ci mancherà molto.

Buon viaggio Maurizio, resterai sempre nei nostri cuori e ricordi.

 Un forte abbraccio a Ilaria e a tutti gli amici e i suoi cari, che gli sono rimasti accanto in un momento così difficile.




Titolo: Re:Ci ha lasciati Maurizio Marini
Inserito da: cx2cv - 17 Gennaio 2022, 03:51:21
rimango attonito, nulla sapevo della sua malattia e la sua scomparsa mi addolora, Maurizio in quelle occasioni in cui l'ho incontarto mi ha sempre colpito per la sua gentile disponibilità e conoscenza citronica, ritengo la sua scomparsa una grave perdita per noi appassionati, non solo per le sue competenze ma anche per le sue qualità umane....
Titolo: Re:Ci ha lasciati Maurizio Marini
Inserito da: Antodeuche89 - 17 Gennaio 2022, 10:26:30
A settembre scorso, quel suo "sono moderatamente ottimista" aveva donato una ventata di serenità e speranza, illudendoci che la strada da lì in poi sarebbe stata tutta in discesa, diretta verso la riabilitazione.
Speravo di tornare presto a punzecchiarci e scornarci bonariamente sulle DS made in China...

Purtroppo così non è stato...

Ho sempre ammirato le capacità divulgative di Maurizio e, ça va sans dire, la sua sconfinata conoscenza citroenistica, sempre a disposizione di tutti.
Noi citroenisti e amici perdiamo una persona che in questi anni ha davvero fatto tanto.




Bonne route Mau... >>



Antonello
Titolo: Re:Ci ha lasciati Maurizio Marini
Inserito da: sid - 17 Gennaio 2022, 11:46:47
Non conoscevo personalmente il Sig. Marini, ho avuto il piacere di conoscerlo solo tramite qualche mail, con me è stato gentilissimo e molto disponibile.
Mi spiace molto, condoglianze alla famiglia.
Titolo: Re:Ci ha lasciati Maurizio Marini
Inserito da: olciccio - 17 Gennaio 2022, 12:42:56
Mi dispiace molto, non scrivo molto ma leggevo molti dei suoi post.
Condoglianze vivissime
Titolo: Re:Ci ha lasciati Maurizio Marini
Inserito da: Kanon X - 17 Gennaio 2022, 12:48:05
Condoglianze,sempre gentile è disponibile quando mi capitava di sentirlo.
Dispiace moltissimo.
Titolo: Re:Ci ha lasciati Maurizio Marini
Inserito da: marvin - 17 Gennaio 2022, 15:29:01
Cosa scrivere in questi momenti.....l'ultima telefonata qualche anno fa per un consiglio su una ds come al solito e lui dall'altra parte del filo sempre cordiale, professionale e gentile. Ci mancherai.....
Titolo: Re:Ci ha lasciati Maurizio Marini
Inserito da: XMan - 18 Gennaio 2022, 10:31:31
Sorpreso dalla notizia non ho parole, posso solo sperare che dove si trovi ora sia sereno.
Le mie sincere condoglianze alla famiglia e conoscenti.
Titolo: Re:Ci ha lasciati Maurizio Marini
Inserito da: RicDyane - 18 Gennaio 2022, 17:29:31
Mi aveva accolto lui su queste pagine, nei primi anni in cui mi ero approcciato da ventenne al citroenismo storico: era (anche) un grande appassionato della Dyane.
Mi ri-accolse lui anni dopo, al mio "ritorno" nella community, mentre mi approcciavo al mondo della XM: e così mi diede anche lì, la sua testimonianza appassionata su quella macchina, di cui non aveva mai messo smesso di decantare lodi (e difetti). Al programma dei miei primi viaggi continentali, mi convinse che con la XM che si poteva girare il mondo: lui l'aveva fatto!

Ci siamo un po' scornati, poi qui, poi su tante questioni legate alla contemporaneità del marchio Citroen, alla natività sotto al double Chevron (era ebreo di battesimo, ma "profondamente" ateo), eccetera...
L'ho rivisto al grande raduno dei 30 anni della XM: sempre un piacere ascoltarlo.
Un grande pezzo del citroenismo, non solo italiano, se ne va con te, "Martini"! Le tue opere restano, ma il tuo spirito e il tuo slancio sarà dura replicarlo.

Grazie di tutto.
Buon viaggio e, per chi ha fede, arrivederci!
[hydro]
Titolo: Re:Ci ha lasciati Maurizio Marini
Inserito da: radecarl - 18 Gennaio 2022, 18:00:32
E cosi te ne sei andato, Maurizio… così, silenziosamente, combattendo con l’ironia che ti contraddistingue contro un  nemico invisibile, ma non per questo meno temibile.
No, Maurizio, non me lo aspettavo, sei più giovane di me, con una voglia di fare e di conoscere che ho riscontrato in pochissime altre persone.
Da quanto ci conosciamo? Venti anni? Venticinque? Non me lo ricordo. Mi ricordo invece le belle giornate trascorse insieme… al Saltino, ad Arezzo, una volta a Foiano della Chiana, a Firenze, una volta a Lecce, una al mio paesino, San Pietro in Lama, quando mi venisti a trovare… a Brindisi da Mauro Forghieri, parecchie volte a Padova… l’ultima un paio d’anni fa.
Le nostre mangiate e bevute, le nostre risate, i nostri confronti… le nostre discussioni.. ..a volte anche violente, appassionate…  nel sostenere i nostri punti di vista. La nascita del RIASC…
Maurizio.
Stanotte non riuscivo a prendere sonno, mi rigiravo nel letto: mi tornava in mente tutto, come in un film vorticoso.
Poi ad un tratto ho acceso la luce; ho cominciato a sorridere. Si, a sorridere. Ti ho immaginato sopra le nuvole, alla guida della tua ID monofaro…. Eri tranquillo. Stavi andando da Sergio Cerreti, altro mio grande amico, che ti stava aspettando  a bordo della sua Monodado.
Ciao Maurizio. Ciao Sergio.

Un abbraccio a Ilaria

Raffaele De Carlo
Titolo: Re:Ci ha lasciati Maurizio Marini
Inserito da: Alverman - 18 Gennaio 2022, 21:25:55
Io non lo conoscevo di persona, ma ho visto diversi sui video su you tube in cui si capiva che era una persona appassionata e preparata.                          Condoglianze alla famiglia.
Titolo: Dedicato a Maurizio Marini
Inserito da: DS20 - 18 Gennaio 2022, 22:22:25
E' stato un grande esperto del mondo Citroen, un grande organizzatore di eventi, un concreto punto di riferimento per gli appassionati.

Ha dato vita, con i suoi collaboratori, al C.D.S.C. (Centro di Documentazione Storica Citroen).

E' stato una delle "colonne portanti" del IDéeSse Club che raggruppa tantissimi Soci della DS.

Numerosissime sono le occasioni in cui ha dato il suo pregevole contributo.

Basti pensare  alla sua collaborazione con il R.I.A.S.C. (il Registro Italiano di Auto Storiche Citroen) ed ai forti rapporti che lo hanno legato al marchio d'oltralpe.

Si è dedicato alla formazione di giovani, futuri esperti nel restauro delle auto d'epoca.

I suoi video di divulgazione tecnica restano a testimoniare la sua grande competenza.

L'elenco sarebbe lungo e sicuramente incompleto. Credo sia preferibile ricordarlo con le belle parole che tanti amici hanno espresso nell'apprendere la triste notizia.
 
Un ultimo saluto al caro Maurizio.

R.I.P.

I Soci di SM Club Italia
Titolo: Re:Ci ha lasciati Maurizio Marini
Inserito da: rouge - 20 Gennaio 2022, 12:16:35
non l'ho conosciuto di persona, ma ricordo che tanti anni fa partecipava molto al forum,
in occasione di un problema con la mia  (allora) neo acquistata Citroen C5 3.0V6 benzina, si offrì tramite messaggi privati, spontaneamente e senza che glielo avessi chiesto io né che ci fossimo mai conosciuti , di venire ad aiutarmi in occasione di un suo passaggio a Milano.



non ce ne fu bisogno perché riuscii a risolvere da solo, lo ringraziai molto per l'offerta, un gesto che denotava una non comune gentilezza, disponibilità, passione.

Buon viaggio, condoglianze alla famiglia.
Titolo: Re:Ci ha lasciati Maurizio Marini
Inserito da: MarioCX - 20 Gennaio 2022, 20:12:13
Quel terribile l'esito non è stato confortante pubblicato da Maurizio su facebook il 27 dicembre e riferito all'ultima tac mi aveva raggelato.
Avevo capito cosa sarebbe accaduto, ma non pensavo così presto e poi, chissà, potevo sbagliarmi.
Invece no, domenica nel tardo pomeriggio mi è arrivata una di quelle telefonate che non si vorrebbero mai ricevere.

Con Maurizio ci siamo contrastati spesso su queste pagine, non si era d'accordo soprattutto sulla questione DSAutomobiles, non si era d'accordo sulla C6, non si era d'accordo sull'abbandono delle idropneumatiche, ma non c'era antipatia tra noi, anzi.
E poi si condivideva l'avversione verso le D taroccate.

Ricordandolo per le cose più recenti che ha fatto, ho spesso definito il libro "Citroën DS une histoire d'amour" un capolavoro, l'unico libro italiano sulla DS e più in generale sul percorso di Citroën in Italia davvero imprescindibile.
L'unico testo nella lingua di Dante veramente pregiato, altro che i vari Giorgio Nada e Automobilia approssimativi e pieni di errori.
E che dire di "Convivere con una dea"?
L'ho qui davanti a me, con le linguette colorate alle pagine in cui avevo trovato qualche refuso segnalato poi a Maurizio che ne prese atto per una possibile futura riedizione.
 
Ci eravamo avvicinati in questi ultimi due anni e mi aveva spedito la decalcomania "Citroën prefére Total" da mettere al lunotto della DSuper (un'altra me l'ha spedita un gentilissimo forummista così ne ho due) , poi molti messaggi e un paio di telefonate che ricordo con dolore, soprattutto l'ultima.
Mi aveva proposto di collaborare ad un libro sulla CX sul modello editoriale di quello della DS che ho citato poco sopra, avevo accettato e mentre lo facevo pensavo a dove trovare il tempo per lavorarci in quanto detesto venir meno alla parola data.
Visitavo quasi quotidianamente la sua pagina facebook sperando in ciò che poi non è stato.

Sicuramente il seme del Citroënismo storico in Italia è stato messo da lui insieme a pochi altri tra i quali quel Sergio Cerreti anche lui recentemente scomparso.
Si, sono amareggiato, triste e arrabbiato perché speravo di vederlo ancora e di andarlo a trovare a Sinalunga come gli avevo detto questa primavera e lui mi aveva risposto di evitare i mesi estivi se non si voleva cuocere.

Un uomo importante e seminale con almeno una caratteristica che ci accomunava: la totale mancanza di rancore.
Che non è poco.

Domenica pomeriggio qui a Savona stava per piovere e non esco mai con le storiche se il tempo minaccia acqua.
Chissà perché invece me ne sono fregato e sono andato in giro con la DSuper lodandone con figlio e nuora a bordo le caratteristiche uniche.
Mi piace pensare di aver reso omaggio alla passione di tutta una vita, breve purtroppo.
Titolo: Re:Ci ha lasciati Maurizio Marini
Inserito da: OTTOSPECIAL - 03 Febbraio 2022, 22:32:16
Quel terribile l'esito non è stato confortante pubblicato da Maurizio su facebook il 27 dicembre e riferito all'ultima tac mi aveva raggelato.
Avevo capito cosa sarebbe accaduto, ma non pensavo così presto e poi, chissà, potevo sbagliarmi.
Invece no, domenica nel tardo pomeriggio mi è arrivata una di quelle telefonate che non si vorrebbero mai ricevere.

Con Maurizio ci siamo contrastati spesso su queste pagine, non si era d'accordo soprattutto sulla questione DSAutomobiles, non si era d'accordo sulla C6, non si era d'accordo sull'abbandono delle idropneumatiche, ma non c'era antipatia tra noi, anzi.
E poi si condivideva l'avversione verso le D taroccate.

Ricordandolo per le cose più recenti che ha fatto, ho spesso definito il libro "Citroën DS une histoire d'amour" un capolavoro, l'unico libro italiano sulla DS e più in generale sul percorso di Citroën in Italia davvero imprescindibile.
L'unico testo nella lingua di Dante veramente pregiato, altro che i vari Giorgio Nada e Automobilia approssimativi e pieni di errori.
E che dire di "Convivere con una dea"?
L'ho qui davanti a me, con le linguette colorate alle pagine in cui avevo trovato qualche refuso segnalato poi a Maurizio che ne prese atto per una possibile futura riedizione.
 
Ci eravamo avvicinati in questi ultimi due anni e mi aveva spedito la decalcomania "Citroën prefére Total" da mettere al lunotto della DSuper (un'altra me l'ha spedita un gentilissimo forummista così ne ho due) , poi molti messaggi e un paio di telefonate che ricordo con dolore, soprattutto l'ultima.
Mi aveva proposto di collaborare ad un libro sulla CX sul modello editoriale di quello della DS che ho citato poco sopra, avevo accettato e mentre lo facevo pensavo a dove trovare il tempo per lavorarci in quanto detesto venir meno alla parola data.
Visitavo quasi quotidianamente la sua pagina facebook sperando in ciò che poi non è stato.

Sicuramente il seme del Citroënismo storico in Italia è stato messo da lui insieme a pochi altri tra i quali quel Sergio Cerreti anche lui recentemente scomparso.
Si, sono amareggiato, triste e arrabbiato perché speravo di vederlo ancora e di andarlo a trovare a Sinalunga come gli avevo detto questa primavera e lui mi aveva risposto di evitare i mesi estivi se non si voleva cuocere.

Un uomo importante e seminale con almeno una caratteristica che ci accomunava: la totale mancanza di rancore.
Che non è poco.

Domenica pomeriggio qui a Savona stava per piovere e non esco mai con le storiche se il tempo minaccia acqua.
Chissà perché invece me ne sono fregato e sono andato in giro con la DSuper lodandone con figlio e nuora a bordo le caratteristiche uniche.
Mi piace pensare di aver reso omaggio alla passione di tutta una vita, breve purtroppo.

Quoto quanto scritto da Mario perchè condivido il suo pensiero. Io non avrei saputo esprimerlo meglio. Resto vicino a tutti gli amici e parenti di Maurizio e non dubito che il centro documentazione storica continuerà nel suo operato così come ha fatto fino ad oggi, preservando la storia del marchio in Italia.
Carlo