Il forum del RIASC

ARGOMENTI DI INTERESSE GENERALE => RADUNI e MANIFESTAZIONI => Topic aperto da: GS_1220 - 07 Marzo 2020, 23:53:21

Titolo: CoronaVirus e raduni
Inserito da: GS_1220 - 07 Marzo 2020, 23:53:21
A fronte delle nuovi disposizioni del Governo, i raduni si potranno svolgere comunque? Oppure verranno rimandati? Nel decreto rientrano?
Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: fmiglius - 08 Marzo 2020, 09:29:15
A mio parere fanno parte di tutte quelle restrizioni agli spostamenti previsti per le zone ROSSE.
Le altre zone sono libere.
ciao
Fla
Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: cristiano - 08 Marzo 2020, 13:40:39
...vista la situazipne, raduni e altre amenita' mi sembrano il minore dei problemi.
Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: MarioCX - 08 Marzo 2020, 21:34:39
Nell'immediato eviterei raduni di ogni tipo che hanno proprio la caratteristica di concentrare persone provenienti da areali geografici diversi.
Credo sia intuitivo sia bene lasciare perdere, almeno fino a che la tendenza epidemiologica resta in saldo positivo.
Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: FrancescoG - 09 Marzo 2020, 06:28:14
 Eppure voglio di nuovo dire la mia....
Ancora una volta il popolo italiano si dimostra pecorone....e incredibilmente succube e senza volonta di incazzarsi!

Premesso che il virus esiste e quindi bisogna essere prudenti.... bisognerebbe cominciare a chiedersi PERCHE' adottano misure restrittive della liberta' cosi ignobilmente violente ... da dittatura direi!

I motivi politici ci sono e sono incredibilmente piu gravi e seri di quanto lo sia lo stesso virus.... basterebbe poterne parlare e confrontarsi... ma qui e severamente vietato parlare di politica.... sembra lo schemino politico italiano del "bisogna essere responsabili"......

Rifletteteci seguite le regole mediche, si , ma riflettete da soli sulle conseguenze politiche di tali disastrose e folli decisioni di un governo che (e voglio essere gentile)  non e' utile alla causa.......
Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: robyazz - 09 Marzo 2020, 09:38:55
A dire il vero io un altro thread sull'argomento l'avrei anche aperto, ma partecipazione praticamente zero.
Nulla di male, per carità, spero abbiate occasione di dibattere altrove, così come spero che stiate evitando di farvi prendere per il culo e che stiate analizzando i dati del ministero della sanità con un pò di cervello, perchè se lo si usa e si fanno due conticini e due confrontini con ciò che accade ogni sacrosanto inverno, non c'è bisogno di essere Einstein per smascherare il gioco.

Guardatevi anche la disponibilità dei posti di rianimazione/terapia intensiva disponibili dagli anni 80 ad oggi, dopo i tagli neoliberisti alla sanità pubblica, senza contare quelli al personale ospedaliero, e poi sappiatemi dire da cosa dipende l'emergenza.

Non sono nemmeno d'accordo sul fatto che i raduni siano un' amenità rispetto al resto, anche se, per esempio, il mio posto di lavoro nel settore alberghiero è seriamente a rischio, perchè ogni privazione di ogni minima libertà personale e civile, è di una gravità immensa.
Spero ve ne rendiate conto.

Dal mio punto di vista sto cercando di fare controinformazione e controterrorismo ad ogni occasione possibile, ma i dati, ripeto, direttamente dal ministero della sanità o da pubblicazioni accademiche internazionali, sono disponibili a tutti, basta collegare il cervello e metterli insieme.
Ci stanno fottendo alla grandissima.

Vi darò un solo incredibile dato, quello dei morti riconducibili all'influenza negli ultimi 4 anni in Italia: 68.000 !!!! https://m.facebook.com/disinformazione.it/photos/a.851669004905826/3601066986632667/?type=3&source=57&__tn__=EH-R
Guardate anche, appena sotto lo schemino, gli articoli sulle emergenze dei posti di rianimazione negli altri anni...non sono certo di giornali "complottisti"

E nessuno ha mai blindato il paese.
Vi pesco un articolo a caso trovato in tre secondi su Google, esercizio banale e semplicissimo, ma che a nessuno viene in mente di fare:

https://lanuovaprovincia.it/salute-e-green/influenza-gia-200-000-ammalati-in-piemonte/

Buona continuazione
Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: robyazz - 09 Marzo 2020, 10:42:03
Aggiornamento:

VENETO= 47 persone in terapia intensiva, in decrescita (ultime dichiarazioni del governatore Zaia).
LOMBARDIA= 359 persone in terapia intensiva; al momento FOCOLAIO principale in una regione... con più di DIECI MILIONI di abitanti.
ROMA, OSPEDALE SPALLANZANI: 27 persone in terapia intensiva (fonti lo stesso ospedale). P.S. abitanti Lazio 5 milioni e mezzo circa.
EMILIA ROMAGNA= 64 persone in terapia intensiva (fonte sito regione Emilia Romagna).
Davanti a questi numeri, incredibilmente, abbiamo già medici e infermieri che gridano al collasso, media che urlano al COLLASSO, utenti sui social che gridano al collasso.

Sì, siamo al collasso, siamo al collasso della ragione, siamo già tutti bolliti nel pentolone della propaganda, come le rane che si sono abituate a scambiare il falso per il vero.
Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: MarioCX - 09 Marzo 2020, 11:23:58
Beh...tu non sei tra quelli che pensano che l'uomo non è mai stato sulla luna e che le vaccinazioni sono una bufala inventata dalle multinazionali del farmaco? E che le torri gemelle se le sono distrutte gli americani?
Conoscendoti, sicuramente sei convinto che il Ponte Morandi a Genova l'hanno buttato giù i "poteri forti" (qualsiasi cosa significhe ciò) e non mi sento di escludere la tua fede sulla Terra Piatta.

Va bene. Ci mancherebbe, ognuno ha il diritto di perseguire quello che vuole.
A noi rane lasciaci amare Le Rane.

"...la piscina di un agriturismo ha coperto le rane…"



Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: robyazz - 09 Marzo 2020, 15:40:48
Se, anzichè attribuirmi pensieri a casaccio dei quali nulla sai e nulla puoi sapere, mischiando cavoli e cipolle e mele e pere, proprio come l'ultimo dei qualunquisti e dei pressapochisti, avessi mezzo argomento per contestare le CIFRE che ho pubblicato, dato che una delle "tue" citazioni preferite recita che "I numeri non mentono", forse eviteresti questi ridicoli, sciocchi e dequalificanti, per la tua intelligenza, attacchi personali.
 
Nel frattempo chiuditi pure in casa, accetta pure tutto quello che ti fanno piovere addosso e prepararti ad accogliere con peana e in buon ordine il vaccino miracoloso, che arriverà puntuale (e obbligatorio), insieme alla prossima crisi finanziaria mondiale programmata e così giustificata e legittimata, salvo poi imbastire pipponi giganteschi su quanto sia brutto e cattivo il capitalismo, senza capire una mazza di quello che ti succede intorno.
Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: MarioCX - 09 Marzo 2020, 17:52:37
No, ma non c'è alcun rischio.
Noi siamo puffi:

https://www.liberoquotidiano.it/news/esteri/20909267/coronavirus_francia_3500_puffi_record_mondiale_importante_no_paura_contagio_covid-19.html

Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: MarioCX - 09 Marzo 2020, 20:59:02

Paese che vai...

(https://www.affaritaliani.it/static/upl2020/meme/meme-6-326x4205.jpg)
Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: GS_1220 - 09 Marzo 2020, 22:59:39
Tutta l'italia è diventata zona rossa sino al 3 aprile, io credo anche oltre. Spostamenti solo per lavoro...o urgenze.
Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: MarioCX - 09 Marzo 2020, 23:41:21
Una misura a mio modo di vedere inevitabilmente pilatesca e quindi inefficace.
"Inevitabilmente" perché questo sistema, che si basa sulla produzione del plusvalore, non consente le misure più efficaci che sarebbero necessarie.

Dirò ancora due parole sulla questione senza poi rientrare nel discorso con ulteriori defatiganti post sia per problemi di policy, sia perché non ho voglia di avvitarmi in deliri interminabili con complottisti di varia mena.

Questa esponenziale pandemia ha dato volume a tre ordini di problemi.
Il primo problema sta nella particolarità del virus di dare potenzialmente complicazioni polmonari ben più severe di altri virus influenzali
Il secondo problema è la contagiosità.

Il terzo problema sta nella contraddizione di un sistema che,  pur avendone potenzialmente tutti gli strumenti, non è in grado di affrontare in modo efficace una difficoltà che interessa l'intera la specie, essendo composto da blocchi economici in aspra contrapposizione tra loro e dominato da una legge per cui il bisogno di un genere di sussistenza e la disponibilità del medesimo viene resa  inversamente proporzionale.
Lo dimostra il fatto che le poche mascherine che si trovano hanno raggiunto prezzi assurdi quando la capacità produttiva della forza industriale in essere di mascherine potrebbe sommergerne il mondo.
Un sistema che non è né buono né cattivo, ma un prodotto storico il cui funzionamento non è più coerente con lo sviluppo dell'umanità a questo stadio.

E quanto sopra è la riflessione generale di chiara scuola marxista.

Poi, c'è un però.
Come se tutto ciò non bastasse, da noi c'è la generica cialtroneria tutta italica ridanciana e mandolinara del "chi se ne frega" che nega ogni elementare senso civico...salvo poi rivolgersi alla Madonna quando la frittata è fatta.
Poi ci sono i complottisti e i dietrologi che a loro volta si dividono in diverse filiere ideologiche nelle quali non mi addentro: basta fare un giro in rete (che ahinoi ha dato la stura alle peggio castronerie) per rendersene conto.

Buona serata e...arrivedorci!

Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: robyazz - 10 Marzo 2020, 01:28:48
Bla bla bla  :canadian: Marx leggendoti, probabilmente si strapperebbe i cojones: siamo sotto dittatura con un pretesto e tu ti preoccupi dei prezzi delle mascherine ! Come raccogliere la briciola dal pavimento, mentre ti sta crollando addosso il soffitto. Una grande analisi, davvero.

Tante parole inutili fondate sul nulla, una serie di castronerie e banalità per sentito dire... e naturalmente niente cifre.
Proprio come un vero complottista  [compliments]
Arrivedorci
Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: FrancescoG - 10 Marzo 2020, 06:34:26
Solo due domande...

1) io non mi intendo molto di tali congegni elettronici ma ho saputo che nel famoso accordo cina italia e poi europa  nominato via della seta di un anno fa circa si stabilisce che il 5G sara molto presumibilmente dato in gestione alla Cina... America si incazza perche'?... perche moltissime basi americane sono in europa e altrettante in Italia...Questo un anno fa.... coincidenza che il virus si sia sviluppato in Cina e in Italia?

2) dopo il virus stanno arrivando 30.000 soldati americani in "sembra Europa" ma chissa'  perche' sto pensando che stiano in realta' venendo in Italia.... dove esiste antiamericanismo e antieuropeismo diffuso....la scusa sembra essere esercitazioni di vario tipo... coincidenze?? E poi non temono tali soldati il contagio??

Ne dimenticavo una...

3) un anno e mezzo fa cadeva il ponte di Genova.... non vi pare strano che immediatamente dopo lega e 5Stelle rinuciano a uscire da euro e europa e anzi se ne fanno paladini o quasi?
So che questa domanda e' politica ma quando ci vuole ci vuole............
Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: RicDyane - 10 Marzo 2020, 08:44:27
E' un virus molto contagioso, ma lasciando da parte le teorie complottiste tanto come le anticomplottiste (che guarda caso propongono sempre il loro cavallo di battaglia: il terrapiattismo), noi italiani, succubi di tutto e di più, abbiamo davvero fatto nostro lo slogan "chi se ne frega", per altro guai a parlare di politica, non me ne intendo, non mi riguarda quella robaccia, non è previsto dalla "policy" a tavola (non solo sul forum).
E in meno di 30 anni c'hanno letteralmente smantellato la sanità pubblica: nel 1980 avevamo 526.000 (e più) posti letto... nel 2013, ultimo dato rilevato dal WHO, eravamo a 165.000. Nello stesso anno la Francia ne aveva quasi il doppio. Mentre la Germania non è mai scesa sotto i nostri posti letto... degli anni 80.

(https://i.ibb.co/Rgn2GS1/Whats-App-Image-2020-03-09-at-15-39-57.jpg) (https://ibb.co/3TX15sw)

La vera emergenza oggi, è data dall'insufficienza del SSN.

(https://i.ibb.co/SBpRD7s/Whats-App-Image-2020-03-09-at-16-41-19.jpg) (https://ibb.co/dDyGsJW)

A Bergamo si comincia a fare la cernita degli intubati, "misurando" il grado di sopravvivenza.
https://www.corriere.it/cronache/20_marzo_09/coronavirus-scegliamo-chi-curare-chi-no-come-ogni-guerra-196f7d34-617d-11ea-8f33-90c941af0f23.shtml?fbclid=IwAR3U7HRYRpSPd4TDx9kHdrXa7eOLM-x_p3S3F8-w_cAGbciPM92IKguG0iA
Citazione
Quando arriva il momento di scegliere?
«Subito dopo. Siamo obbligati a farlo. Nel giro di un paio di giorni, al massimo. La ventilazione non invasiva è solo una fase di passaggio. Siccome purtroppo c’è sproporzione tra le risorse ospedaliere, i posti letto in terapia intensiva, e gli ammalati critici, non tutti vengono intubati».

Ma l'italiano appunto "se ne frega" e ben tutto.

Diciamocelo: lo stare in casa non ci eviterà di contrarre il virus... o meglio, ce lo eviterà fintanto che resteremo in casa (fino al 3 aprile?). Ma un virus è letteralmente inarrestabile e si parla già della sua "presenza" ingombrante per i prossimi dieci anni. Il confinamento messo in atto non è prodotto per "evitarci" la malattia, ma per evitare che il sistema sanitario collassi (lasciandoci morire in corsia).
Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: fmiglius - 10 Marzo 2020, 10:13:06
CINA:
- Scoppia il virus.
- Quarantena da subito.
- Sospensione attività lavorative.
- Esercito per sanificare le strade.
- Costruzione ospedali in 10 giorni.

ITALIA:
- Arriva il virus.
- No, ma non è virus.. è che non ti sei messo la maglia della salute
- Muore 70 anni, 89 anni, 90 anni
- Eh.. ma tanto erano vecchi
- Sì, ma poi non campi più con la loro pensione
- Altri morti
- Allora è il virus, zona rossa
- Scappiamo dalla zona rossa
- Svaligiamo il supermercato
- No, le penne lisce no!
- Mettiamo in piedi la scopa
- Facciamo l'amuchina in casa
- Chiudiamo le scuole
- E allora andiamo in vacanza
- No, ma non devi andare in vacanza, a casa devi stare
- Riapriamo le scuole
- Chiudiamo gli stadi
- Riapriamo gli stadi
- Rimandiamo le partite
- Richiudiamo gli stadi
- Richiudiamo le scuole
- Tutti in discoteca
- Guardate che riapriamo le scuole!
- Tutti in discoteca lo stesso
- Chiudiamo le discoteche
- Apriamo le zone rosse piccole e facciamo le zone rosse grandi, le zone arancioni e le zone così e così.
- E io me ne scappo al sud che ci sta u' sol, u mar, a parmiggian e' mammà e soprattutto non ci sta u' virus
- Ma non ci sono i posti letto!
- Pazienza, piglio la sdraio
- Si ma cristo!!!
- Cristo lo puoi vedere in streaming sul canale youtube del papa
- Non ci dovete andare al sud, c***o!
- Allora tutti a Riccione

E siamo solo a lunedi 9 marzo.

Siamo ridicoli
Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: robyazz - 10 Marzo 2020, 11:46:04
Non è tutto li, Ricky. Come ho dimostrato, le emergenze posti letto c'erano anche gli scorsi inverni e ho postato i dati effettivi dei ricoverati delle regioni più colpite. Ridicoli, anche considerando che in rianimazione ci si finisce per altre ennemila cause, oltre al coronavirus.
Ovvio che aumenteranno, perchè il panico e la frequentazione degli ospedali, aumentano rispettivamente l'indebolimento del sistema immunitario (pensiamo solo ad un asmatico in questa situazione di terrore) e il rischio di infezioni ospedaliere (altri migliaia di morti l'anno senza che nessuno abbia mai battuto ciglio).

Non esiste nessun parametro dimostrabile che sia superiore a quanto già accaduto, salvo il terrorismo politico e mediatico.
Io non mi spingo oltre, ma il micro passo che solo gli stolti coi paraocchi non possono o non vogliono percorrere, è la giustificazione della  crisi finanziaria mondiale, gia in atto, che ciclicamente serve a questo sistema malato per scaricare sulla popolazione i costi delle sue porcate, per abbassarne i diritti e le conquiste sociali e per drenare ricchezza dalla base ai vertici, come mai accaduto prima nella storia dell'umanità (99% vs 1%).

L'unica speranza è che con questo colpo di mano, la gente apra gli occhi e non si faccia imporre passivamente il previsto trattamento alla Mario Monti, che hanno già pronto per noi.
Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: RicDyane - 10 Marzo 2020, 11:59:47
Non esiste nessun parametro dimostrabile che sia superiore a quanto già accaduto, salvo il terrorismo politico e mediatico.
Tu quindi stai dicendo che le dichiarazioni dei medici di Bergamo facciano parte di questo show? Quindi le sale allestite con i pazienti in ventilazione forzata, sono una giustificazione utile alla prossima crisi finanziaria mondiale (che peraltro è già in atto)?
Fa tutto parte del terrorismo politico/mediatico?

Io continuo a pensare che il SSN sia stato adeguatamente massacrato (magari anche da questi crisi cicliche e dei Mario Monti che hanno sfilato i sacri palazzi) e che ad oggi NON sia in grado di reggere una pandepidemia per più di 2 settimane. E ancora il problema non è scoppiato al sud, che versa in condizioni ospedaliere drammatiche.
Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: robyazz - 10 Marzo 2020, 12:59:51
Ma perchè è così difficile farsi comprendere ?? Se vai indietro, ho detto io per primo che i tagli del 30% dei posti letto nella sanità pubblica negli ultimi sciagurati decenni, sono una triste realtà. Ho anche però detto e dimostrato che questa emergenza, che è reale per chi lavora, non è certo una novità esclusiva del coronavirus !! C'è stata a periodi anche negli anni passati.
Ho appena detto che il panico indotto e l'ammassamento di persone terrorizzate negli ospedali, non fa altro che peggiorare la situazione.
Mi sono spiegato ora, o devo davvero specificare che non dico che gli infermieri stiano recitando ??!!!!

Detto ciò, che invece vengano strumentalizzati dai media, cifre e fatti alla mano, è una sacrosanta verità.

Ascoltatevi il virologo di fama internazionale Giulio Tarro, magari qualcuno ha il coraggio di dargli del complottista  :P
https://youtu.be/PV-KeNKjQ9k
Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: FrancescoG - 10 Marzo 2020, 19:41:19
 E in piu oltre cio che ho scritto e domandato sopra... il 16 marzo il governo firmera' sicuramente il MES.... il piu' suicida dei trattati europei.... che pure questa sia una banalissima coincidenza??
Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: robyazz - 10 Marzo 2020, 21:58:53
Questo si che deve fare orrore e se è una coincidenza, di sicuro gli avvoltoi ci stanno marciando alla grande.
Paese militarizzato, niente assembramenti, niente proteste, niente manifestazioni, niente conferenze e un problema enorme che tutto copre...
Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: GilC3 - 11 Marzo 2020, 00:34:48
Ascoltatevi il virologo di fama internazionale Giulio Tarro, magari qualcuno ha il coraggio di dargli del complottista  :P
https://youtu.be/PV-KeNKjQ9k
Purtroppo ho fatto qualche giretto sul Web e c'è chi asserisce che Tarro ha dei begli scheletri nell' armadio...
Comunque ritengo anch'io che, ferma restando l'emergenza sanitaria, sotto sotto c'è qualcosa di ambiguo.  [:grrr]
Vorrei tanto chiedere a qualcuno come XMan, se pure in Svizzera minacciano per la povera gente tali segregazioni in casa. Ma anche altri paesi come Francia, Austria e Germania, cosa stanno facendo per fronteggiare tale immane disgrazia???
Sempre "arresti domiciliari", dicasi anche "libertà vigilata e condizionata"?
Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: GilC3 - 11 Marzo 2020, 00:44:19
Non so se questo video può essere ancor più veritiero ed attendibile, visto che qualcuno parla male del Dr. Tarro.
https://www.youtube.com/watch?v=tA1z5ah9w7s
Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: robyazz - 11 Marzo 2020, 01:03:31
Gil...qualcuno che parla male di qualcun altro mi pare la normalità, soprattutto se chi è l'oggetto esprime opinioni non gradite  [:wink] 

Ottimo comunque anche il Prof. D'Amico [:clap] tutti dati ufficiali come vi avevo detto, basta saperli leggere con un minimo di cervello, e si è visto che chi non ha argomenti la butta sui puffi   [A:mai]
Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: GilC3 - 11 Marzo 2020, 01:39:16
Beh, un'emergenza sanitaria certo c'è, ma ne approfittano e la usano come pretesto per cercare di mettercelo meglio in quel posticino là. Sporchi venduti ai poteri forti globalizzatori.
Quando 34 anni fa ci fu la catastrofe di Chernobyl, con la nube radioattiva che passò pure sull' Italia (e direi proprio che una pandemia influenzale anche ben forte ed insolita come questa non sarà mai letale come la contaminazione nucleare), non piantarono mica così tanto casino come ora...allora sì che era meglio tenere la gente segregata (o quasi) in casa...
Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: XMan - 11 Marzo 2020, 01:54:52
Purtroppo ho fatto qualche giretto sul Web e c'è chi asserisce che Tarro ha dei begli scheletri nell' armadio...
Comunque ritengo anch'io che, ferma restando l'emergenza sanitaria, sotto sotto c'è qualcosa di ambiguo.  [:grrr]
Vorrei tanto chiedere a qualcuno come XMan, se pure in Svizzera minacciano per la povera gente tali segregazioni in casa. Ma anche altri paesi come Francia, Austria e Germania, cosa stanno facendo per fronteggiare tale immane disgrazia???
Sempre "arresti domiciliari", dicasi anche "libertà vigilata e condizionata"?

Per quello che so al momento tutti possono entrare e uscire dalla svizzera senza problemi, ho messo il link affinchè tu possa leggere le stesse cose che anche io leggo, calcola che questa è una nazione composta e gestita da elementi simili all'italico conte, dove il governo fa esattamente il contrario di quanto il popolo voglia, votando.
https://www.tio.ch/
 [:prosit] [:hello]
XMan
Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: GilC3 - 11 Marzo 2020, 02:24:22
Moltissime grazie!  :happy: [:clap] ^-^
Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: FrancescoG - 11 Marzo 2020, 06:29:33
Come al solito mi risponde solo robyazz...chissa' perche'...
Pero' questa volta siamo di nuovo in accordo...
Anche a me fa paura l' eventuale pandemia fa paura anche a me... ma mi fa pure incazzare perche' ho il presentimento sia davvero provocata...  ritengo che se il mio sentimento fosse vero sento anche la certezza che il virus sia americano ...ma tant'e' ...
Se ci marciano in seguito ad una coincidenza dopo il 16 marzo faremo la fine COMUNQUE di un vecchio telefilm preveggente anni 70... ve lo consiglio, cercate su youtube "I Sopravvissuti"...TUTTI, NORMALI ED ELITE!
Se invece ci avranno marciato su una cosa provocata e COMUNQUE controllabile da loro... beh non ho difficolta' a dire che saremo spacciati comunque....schiavizzati e ridotti in dittatura da europa e america...
E ci troveremo pure a doverli per forza ringraziare per averci permesso di continuare a vivere nella cosiddetta caverna di platone...
Si sono pessimista al massimo della potenza... altro che passione per le auto, qui c'e' in gioco  le nostre vite a causa (per me...almeno!) Di una guerra batteriologica finita forse nel peggiore dei modi... chi l'ha fatta partine ne ha perso TOTALMENTE IL CONTROLLO!
Basta... auguri a tutti... anche chi tra voi mi osteggia, tanto ne siamo tutti vittime!
Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: RicDyane - 11 Marzo 2020, 12:18:04
Ma, visto il taglio, la modalità comunicativa, le continue idiozie (#milanononsiferma, dopo 2 giorni, #restatetuttiacasa), io abbandono le varie e teorie, per la realtà: siamo governati da un branco di incapaci.
Con servizi segreti, i canali comunicativi con la Cina (oserei dire nell'ultimo anno "preferenziali"), fior fior di virologi ed eccellenze varie, trovarsi in questo stato di organizzazione alla "casalinga di Voghera" che fino a prima dell'ultimo TG, non sapeva un accidente.... è chiaro che questa militarizzazione del Paese poi ben si presta a certe manovre.


https://www.maurizioblondet.it/ugo-mattei-e-stato-deccezione/
Citazione
Se a sospenderti il diritto di spostamento, di riunione e quello di votare, schierando l’esercito con i carri armati nelle strade per intimidire i cittadini, è una partitocrazia che prospera da sempre mangiando sui cittadini e servendo speculatori stranieri, allora è improbabile che questi politici ti restituiscano quei diritti, una volta passata la crisi, perché gli fa comodo per i loro affari tenerti sotto legge marziale. Renderanno permanenti queste imposizioni, come hanno reso permanenti le accise per il finanziamento della guerra di Etiopia e per la crisi di Suez del 1956, e forse lo chiameranno solidarietà nazionale.

Se questa classe politica non vieta nemmeno le vendite allo scoperto in borsa alla vigilia di un crollo che poi in effetti c’è stato, allora è dimostrato che è in mala fede, che lavora per interessi speculativi, per far passare di mano le industrie strategiche.

Se poi va a firmare il potenziamento del MES, e se la Banca Centrale Europea non garantisce subito l’acquisto di tutto il debito pubblico necessario per tenere prossimo allo zero lo spread, impedire la speculazione ed evitare il crollo economico, allora è comprovato che si tratta di una operazione di terrorismo finalizzata a ingabbiare il paese per depredarlo.

Se i dati numerici dell’Istituto Superiore di Sanità sono veritieri (https://youtu.be/tA1z5ah9w7s), allora abbiamo 10000 contagi accertati con un tasso di mortalità del 3,5%, ossia 350 morti col (non ‘di’) Covid19 contro la media annuale di 10000 morti coi virus stagionali, numero che non giustifica il blocco dele voci trapelante da alcuni ospedali secondo cui i reparti sarebbero pieni di giovani con la polmonite acuta, allora la mortalità di questo virus si concentra quasi interamente sopra gli 80 anni, diminuisce di pochi mesi la aspettativa di vita dei soggetti colpiti, e praticamente non interessa i soggetti non anziani e non già gravemente ammalati di altro.

Se poi è vero, come da documenti ufficiali circolanti nel web, che il virus è prodotto in laboratorio, che è brevettato e presenta caratteristiche di combinazione genetica realizzabili solo in modo artificiale, allora le cose stanno ancora peggio di quanto ho scritto sopra, allora è una prova generale per sottomettere la gente nel quadro dell’attuale lotta di classe tecnologica.

Se è così, allora è meglio centomila morti, un milione di morti, ma non di virus bensì di Resistenza e lotta per la libertà, piuttosto che sottostare.

Se però siete italiani, dimenticate l’ultima proposizione e considerate invece che ormai vi hanno tolto anche la usuale via di fuga dell’emigrazione, perché adesso gli altri paesi vi respingono come appestati: siete in un campo di concentramento, dove riceverete il premio della vostra inveterata e invertebrata codardia. Paese, e allora tutto è un pretesto per realizzare i due punti precedenti.

E qui ripeto, ciò che è accaduto per es. alla nostra sanità pubblica è accaduto in 40 anni. In maniera continua e costante, ciò significa bypassando i sistemi "democratici" del Paese. Quindi, la regia è molto al di fuori delle nostre possibilità di controllo.

In ogni caso, l'italiano medio preferisce morire in corsia con una mascherina d'ossigeno piuttosto che sopravvivere con un ventilatore fintanto che non guarisce, piuttosto che CONTESTARE l'attuale delirio e ciò che hanno perpetrato. Questo ci dovrebbe insegnare che di cattiva politica, non solo ci si impoverisce (ma la povertà in Italia sembra frutto della propria nullafacenza, quindi viene liquidata con "te la sei voluta") ma ci ammazza proprio.   

In ogni caso un po' di benzina sul fuoco, ancora c'è:
https://coscienzeinrete.net/conte-il-nuovo-andreotti-e-le-manovre-dellantico-potere-che-rappresenta/
Citazione
l’agenda è la stessa. Tant’è vero che ormai tutti i più svegli dovrebbero essersi accorti che, quando un movimento o un partito va al governo, poi finisce sempre per fare le stesse cose che avevano fatto i governi precedenti, anche se nei suoi programmi c’era scritto il contrario.
[...]
E qual è l’agenda?
Noi ne parliamo da anni: il più grande fenomeno della storia, che è ora in corso, è il risveglio delle nostre coscienze. Le agende dei poteri anti-coscienza vogliono frenare il risveglio delle coscienze: perché altrimenti, più la gente si sveglia, e meno certi poteri possono imperversare. Per contro, più questi poteri imperversano, e più le coscienze si risvegliano (quindi, certi superiori poteri “bianchi” vogliono che questo avvenga).
Quindi le forze anti-coscienza, le forze di manipolazione mondiale che controllano tutti i governi del mondo e tutti i partiti e le istituzioni principali, hanno come obiettivo proprio questo: frenare il risveglio.
Ma come avviene, il risveglio? Il risveglio è la gente che, da un giorno all’altro, dice: io voglio capire come stanno le cose; io voglio il bene, voglio fare il bene, voglio salvaguardare la Terra, la salute; non voglio farmi dominare, voglio fare cose buone per me e per gli altri, eccetera.

Come si fa a frenare tutto questo?
Semplice: si attaccano tutti i corpi umani, sia quelli densi che quelli sottili. Quindi: Big Pharma si incarica di avvelenare i corpi insieme all’industria alimentare, i vaccini indeboliscono le strutture vitali, la cultura (completamente depravante, deviata: droghe, alcol, forme pensiero e artistiche degradanti) serve ad addormentare la gente, a deviarla. Il teatrino della politica serve a non farle capire niente, la finanza serve a schiavizzare sempre di più la gente, a indirizzarla solo verso i beni materiali e a non farle avanzare nulla che possa servire al bene delle coscienze.
Questa agenda consiste anche nel far litigare le persone, metterle l’una contro l’altra, creare le guerre, far crescere le spese militari: cioè, un disastro.
E il disastro serve a trattenere il risveglio, anche se poi -per reazione- lo provoca ulteriormente, almeno nella parte più desta della popolazione.
Ma intanto l’agenda di questi gruppi, attraverso i governi e la finanza internazionale, cerca in tutti i modi di indebolire le strutture mentali, culturali, animiche, psichiche e fisiche delle persone.
Tutti i governi perseguono questa agenda. Certo, devono cercare di non farsi scoprire: nessuno se ne deve accorgere. Ma tutti alla fine obbediscono: tutti proteggono Big Pharma, l’alimentazione sbagliata, la chimica, i campi elettromagnetici, le spese e gli interventi militari.
Lo fanno tutti, anche quelli che (lo abbiamo visto di recente) dicevano che non lo avrebbero mai fatto. Questa è una realtà, di fronte alla quale ci dobbiamo svegliare.
E c’è un’altra importante strategia che viene attuata per fare in modo che il risveglio non avvenga, o si rallenti, o comunque non acquisti efficacia sociale e politica.
Il risveglio avviene in modo orizzontale, da persona a persona, seguendo l’esempio, le piccole grandi cose fatte da movimenti e gruppi, a favore della Terra e degli altri. Allora, il timore di questi gruppi di manipolazione è che prima o poi questi movimenti, queste azioni indipendenti si organizzino e diventino un po’ alla volta potere, controllo di territori, di comuni, di regioni e poi di nazioni.
Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: robyazz - 11 Marzo 2020, 14:27:40
Complottista !!!!  ;D ;D

E comunque non ho ancora capito come consideri il virus in sè. Io ti ribadisco che la guerra batteriologica, quando la faranno sul serio, sarà ben altra cosa.
Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: MarioCX - 11 Marzo 2020, 19:49:12
Molto brevemente cercando di essere utile al di là di ogni chiosa di altro genere e con la premessa che non ho letto nulla di quanto precedente a questo post.

Oggi ho avuto un lungo colloquio col medico aziendale in qualità di delegato sindacale imprudentemente eletto per la terza volta dai miei colleghi. Bontà loro.

Vi metto al corrente di alcune cose che vi possono essere utili perché non tutti hanno la buona sorte di lavorare in una multinazionale con una struttura medica interna efficacie e con una presenza sindacale importante e ben radicata che la sollecita, una condizione purtroppo non frequentissima in un'Italia caratterizzata da nanismo produttivo.

La questione è piuttosto complessa sia per l'inadeguatezza della recettibilità del sistema sanitario sia per la particolare patologia che il virus induce nel 10% dei soggetti colpiti.
Preoccupa che se il problema sanitario ha fatto entrare in crisi la parte più evoluta della Penisola (la Lombardia) figuriamoci cosa potrebbe succedere dalle altre parti d'Italia ad esempio in Campania .
Penso all'ospedale Loreto a Mare di Napoli che purtroppo ho avuto modo di frequentare ormai parecchi anni or sono.

La patologia, si diceva.
Si tratte di una forma di polmonite particolarmente difficile da curare perché di tipo interstiziale.
Non vado oltre perché non ho competenze mediche tali da consentirmi di non dire fesserie e non mi sembra il caso di inflazionare un settore sempre florido.

Comunque, basti sapere che il paziente ha bisogno di ventilazione artificiale per non morire soffocato e, siccome di recente ho visto mio suocero fare quella fine, vi assicuro che se si può evitare è meglio.

In azienda da oggi chi persegue lavori di tipo informatico è stato messo in condizione di svolgere il suo lavoro da casa, il cosiddetto "Smart Working" che io non amo per ragioni che non è questa la sede adatta per approfondire, ma che in una situazione di pandemia trova la sua più ovvia e naturale applicazione.
Anche le prove in laboratorio che fino a ieri richiedevano la mia presenza fisica nello stesso, da oggi riesco a farle da casa grazie ad un applicativo che mi hanno installato sul pc nel pomeriggio.

Le precauzioni.
Sono quelle che immagino già siano note a chi gira magari in rete più di me...comunque qui a seguire ne trovate alcune con una dritta finale se non volete mangiarvi tutte le ferie in caso di quarantena forzata.

- Mantenere buona distanza con i propri simili, chi voleva intrattenere fugaci congressi carnali con la collega del sesto piano in qualche sgabuzzo oscuro deve farsene una ragione e rinunciare. A meno che non abbia un righello lungo un metro e mezzo, ma anche in quel caso sempre di contatto si tratterebbe. Quindi niet.

- Lavarsi le mani più volte al giorno. Sapone a sfregamento per 60 secondi. Ma anche 59 vanno bene.

- Evitare di toccarsi il viso. Naso, bocca, occhi sono viatici importanti per il pestifero animillo.

- Il virus permane fino a 9 giorni sulle superfici: passateci alcool puro oppure iperclorito al 2% che poi sarebbe quel composto smerciato col nome commerciale di Amuchina. Oggi naturalmente introvabile.

- SOLO SE la temperatura corporea supera i 37,5 °C in presenza di sintomi influenzali iniziare a preoccuparsi informando il proprio medico che sospettate il contagio.
Lo stesso deciderà il quarantenato tra coloro che, in caso di positività, hanno avuto contatti con il malato.

- Il lavoratore in quarantena potrà coprire il periodo di assenza dal lavoro con giornate di mutua se valutato come tale dal servizio pubblico e se lo stesso servizio pubblico ha attivato la procedura di quarantena.
Almeno da noi. Dovrebbe essere così anche altrove.

Sperando di esservi stato di qualche utilità, vi lascio ai vostri approfondimenti.
Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: robyazz - 11 Marzo 2020, 23:42:48
Grazie per il pensiero, ma credo tu non abbia aggiunto una virgola a quanto vanno ripetendo da settimane tutte le TV e i giornali.
I miei modi di vivere hanno già subìto tali e tanti stravolgimenti imposti, che, personalmente, ben mi guardo dall'esasperare le normali misure igieniche che ho sempre abitualmente seguito, anche nel 2018, quando ci fu una casistica molto simile, con reparti di rianimazione e terapia intensiva già in crisi. E nessuno militarizzò il paese e andò in giro con mascherine e amuchina a litri.

Dato che anche i super medici se ne sono finalmente accorti, dopo che un tal Prof. Di Bella lo va ripetendo da inizio febbraio, se proprio dovete cautelarvi, assumete vitamina C e D (quest'ultima con dosaggi controllati), che sono di grande efficacia per fortificare il sistema immunitario, ammesso che abbiate bisogno, e per ridurre gli effetti del virus anche quando già presente.

Solo i prossimi giorni, o settimane, o mesi, ci diranno qualcosa di più preciso su questo maledetto virus, ma di un fattore possiamo essere certi, ovvero che non ci stano dicendo la verità. Stanno mentendo, come sempre.
In un senso, se stanno ingigantendo al parossismo la sua pericolosità (e i numeri finora dicono questo), nell'altro, se ci stanno veramente nascondendo futuri effetti medici disastrosi, dei quali loro sono già a conoscenza e noi no.
(mentre per gli effetti disastrosi dal punto di vista economico/sociale, possiamo purtroppo già guardare il presente).

E anche di un'altra cosa posso essere abbastanza sicuro, perchè l'ho già sentito con le mie orecchie in questi drammatici e angoscianti giorni: che molti di coloro che danno del folle a chi sostiene la tesi del terrorismo mediatico ingiustificato, arrivano al punto di sperare di avere ragione nel vedere realizzati scenari da apocalisse virale, solo per poter dire "Visto che avevate torto ?".
(altra elegante versione: "Spero che te lo prenda tu e che ci crepi, così poi vediamo")
Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: robyazz - 12 Marzo 2020, 00:10:55
Per chi invece volesse approfondire, ecco uno splendido articolo, con fior fior di documentazioni, citazioni, testi, fatti, date e chi più ne ha, ne metta.

https://stefano.re/il-contagio-della-paura/
Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: FrancescoG - 12 Marzo 2020, 06:19:58
Al fin dei conti premesso che COMUNQUE ci stanno mentendo .... due restano le opzioni:

1) controllano comunque la guerra batteriologica e dopo il mes o forse anche qualcosa di altro a me (noi...) sconisciuto il risultato sara' che ci metteremo in ginocchio pregandogli di darci l'antidoto e rinunciando alla nostra liberta' per intero....

2) non sono riusciti a mantenere sotto controllo questa guerra batteriologica.... e allora l' uomo si autoestinguera' nel giro di pochi anni come nei piu classici film apocalittici con pochi sopravvissuti....

Comunque vada da ora il mondo che conoscevamo non esistera' mai piu'!

Ma per me una cosa e' lampante : tutto cio e' stato voluto....

Ultima considerazione che vi propongo.... qualcuno ci ha detto che i cinesi mangiano pipistrelli o serpenti.... possibile...come noi mangiamo conigli o galline.... nessuno scandalo per me sono millenni che lo facciamo noi come lo fanno loro.... possibile che in millenni non abbiano " imparato" a cucinare il loro cibo? O meglio possibile che dopo millenni che lo fanno abbiano sbagliato preda proprio ora?? Cari signori a tali bagganate non ci credo se e' vero che loto mangiano i pipistrelli li sanno cucinare come noi il pollo....evitando malattie e o altro........dopo millenni....

FrancescoG
Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: Frank65 - 12 Marzo 2020, 19:12:48
Dato che anche i super medici se ne sono finalmente accorti, dopo che un tal Prof. Di Bella lo va ripetendo da inizio febbraio, se proprio dovete cautelarvi, assumete vitamina C e D (quest'ultima con dosaggi controllati), che sono di grande efficacia per fortificare il sistema immunitario, ammesso che abbiate bisogno, e per ridurre gli effetti del virus anche quando già presente.

Consiglio giusto e corretto, per la vitamina 'C'  si può  assumere  la Rosa Canina   ( è un concentrato di vitamina C )  io la prendo
da circa 2 settimane a scopo preventivo proprio per rafforzare il sistema immunitario (serve, come giustamente detto, anche da
curativo se è in atto una sindrome influenzale o da raffreddamento) di trova in varie forme, io la assumo in gocce Macerato Glicerinato;
l'ho fatta prendere anche ai miei parenti stretti.   Giustissimo anche il consiglio per la vitamina 'D'  io la assumo già da qualche anno;
avevo, (come la maggior parte delle persone, ma molti non lo sanno)  dei valori decisamente bassi

Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: robyazz - 13 Marzo 2020, 08:17:14
Grande Frank  [:clap]

Comunque, per la cronaca, noi non possiamo uscire di casa e questo è il consiglio dei ministri,  che, come potete vedere, rispetta rigorosamente il decreto sulle norme anti contagio... :scared:

(https://i.ibb.co/wY7q3cw/unnamed.jpg) (https://imgbb.com/)

CI PRENDONO PER IL CULO !!
Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: RicDyane - 13 Marzo 2020, 17:28:33
(https://i.ibb.co/gr7MRQp/Cattura.png) (https://imgbb.com/)

Sul ruolo della vitamina C, c'è qualche dubbio.
Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: robyazz - 14 Marzo 2020, 01:52:46
I dubbi provengono dal solito estabilshment di Big Pharma, dato che la vitamina C è disponibile in ampie dosi e in forma naturale, è economica e non brevettabile, quindi non è un farmaco lucroso e deve di conseguenza essere osteggiato.
Ovvio che se uno si avvelena, adotta uno stile di vita pessimo e mangia come un maiale, la vitamina C non fa miracoli, ma questo mi sembra veramente surreale doverlo precisare.
Poi, come sempre, ognuno si fa le sue esperienze personali e crede a ciò che ritene più giusto e corretto. Gli schieramenti in campo sono sempre i soliti...

https://www.romait.it/articoli/30763/il-coronavirus-covid-19-secondo-il-dott-di-bella-come-prevenirlo-come-curarlo
Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: robyazz - 14 Marzo 2020, 03:58:45
Dal minuto 21.50 Fulvio Grimaldi spiega perfettamente ciò che ho personalmente sempre pensato di questo incubo, fin dal principio:

https://www.youtube.com/embed/Ak1mBy-vQ0U?fs=1&start=
Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: fmiglius - 14 Marzo 2020, 12:25:05
https://www.romait.it/articoli/30763/il-coronavirus-covid-19-secondo-il-dott-di-bella-come-prevenirlo-come-curarlo


Ma il Dr. Di Bella, non era anche quello della terapia anticancro?
Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: robyazz - 14 Marzo 2020, 14:34:59
Questo però è il figlio. Il padre lo hanno massacrato ai tempi.
Ora non voglio mettere anche questo sul piatto, per carità, se uno vuole si informa  [:wink]
Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: FrancescoG - 15 Marzo 2020, 08:00:09
Poco da fare... la DITTATURA e' servita perche' tutti la stanno accettando! E non torneremo piu' indietro...
 Sulla mia GS  visibile dalla strada oltre il mio cancello ho messo un cartello (foglio A4 credo...) su cui ho scritto da venerdi' sera:

"CORONAV(A)IRUS... COSI' L'ITALIA DIVENTA DITTATURA"...

Ora colevo scriverne un altro... cio che ho scritto sopra... "la dittatura e' servita perche' tutti la stanno accettando!"

Poi mi sono detto a che pro' inutile, la gente ormai ha subito un totale lavaggio del cervello... e non tengono conto ne dei migranti che continuano a sbarcare con clandestini che non avendo nulla da perdere continuano a fare cio che vogliono... ne che noi non possiamo fare piu niente, se non che vivere per lavorare che e' un concetto opposto a quello giusto di lavorare per vivere....
Ma neppure tornando a noi nessuno riflette su una cosa perlomeno banale... se io usassi la mia auto li ci sono i miei bacilli, mentre penso molti utilizzano il bus o il treno come vohliono le elite per eventualmente infettarci ancora di piu'!
Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: Gianluca - 15 Marzo 2020, 14:27:34
Io non sono mai intervenuto, perché sono piuttosto perplesso dietro a questo evento piuttosto drammatico.
Drammatico per il nostro sistema sanitario - depredato da + o - tutte o quasi le compagini politiche, drammatico per le persone che muoiono o stanno male, drammatico per le persone anziane e sole che vivono nella paura. Drammatico per la nostra economia, la quale spero verrà aiutata dal buon senso dei governanti di Italia e Europa (i soldi, in fondo, sono una truffa e basta un click per crearli).

Però ascolta Franceschino....Abbi un po' la compiacenza di fare la riflessione semantica minima necessaria per distinguere la parola DITTATURA dall'obbligo di RISPETTARE le REGOLE.

Queste regole non nascono SOLO in Italia ma piano, piano stanno arrivando in tantissimi altri stati...

Suvvia, non cadere nel ridicolo...

Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: FrancescoG - 15 Marzo 2020, 16:51:04
Gianluchino caro, dolce.... ho appena aggiunto pure l'altro....

Sono 30 e piu anni che moltissimi nostri politici non rispettano la costituzione e ora pretenderesti che io rispetti delle regole che mi sembrano assurde!

Poi ho sempre detto un'altra cosa , in questo caso nei confronti del codice stradale nuovo dal 2003 in poi...

Io non RISPETTO il codice stradale.... gli obbedisco, come un suddito fa col dittatore, perche' lui ha il coltello dalla parte del manico, non io... Il rispetto e tutt'altra cosa!

Bene, io obbidisco tanto e' vero che sto in casa oggi e domani andro' regolarmente al lavoro se nessuno mi dira'  (anzi mi obblighera') a fare il contrario , ma siccome NON CONDIVIDO NE RITENGO UTILI TALI DECISIONI, e finche in questa nostra povera Italia restera la liberta' di pensiero io esprimero' cio che penso a cui portino in futuro tali decisioni!

Poi abbia paura pure io di essere infettato e' un ' altra cosa ancora,ma, renditi conto caro dolce gianluchino, che ormai potremo essere gia TUTTI infettati senza saperlo.... e chissa' ognuno di noi a turno moriremo, come nei peggiori film apocalittici, quindi ti chiedo, a che pro mettere gli ultimi tempi della nostra vita in carcere? Non e' meglio viverli liberi?
O tentare di restare liberi?

Sai invece di chi ho rispetto? Non dei nostri politici che fanno il diavolo a 4 senza sapre un emerito c***o, ma dei nostri medici , infermieri&C. Che si stanno facendo il culo tutti i giorni e rischiano tutti i giorni per noi....
Bene io avrei rispetto di tali decisioni solo se i medici e gli infermieri ci chiedessero tali sacrifici.... invece non lo fanno, non dicono una parola e LAVORANO INSTANCABILMENTE, parlano solo insulsi politici che ormai hanno ben dimostrato che non capiscono un emerito c***o di cio che dicono.... la foto messa sopra da Robyazz (mi sembra)  sulla riunione de consiglio mei ministri lo dimostra in maniera estremamente egregia!
E parlo di tutti i politici senza distinzione di colori politici fascisti o comunisti che siano o si dichiarino.... non valgono tutti insieme uno solo di quei medici o infermieri di cui ti parlo...
E se parlassero i medici ti potrei ASSICURARE che ubbidirei senza alcun bisogno di forze dell' ordine a minacciarmi....
Ma i medici non parlano e forse non possono parlare... chissa' forse perche' a tali silenzi sono obbligati dal semplice fatto che PURE LA MEDICINA NON E' UNA SCIENZA ESATTA E NON DA MAI SOLUZIONI CERTE A CUI CORRISPONDANO COMPORTAMENTI IMPRESCINDIBILI.....

Saluti
FrancescoG
Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: robyazz - 15 Marzo 2020, 18:25:50
1 - i soldi creati dal nulla e prestati ad usura, sono proprio il motivo per il quale i nostri ospedali sono stati smantellati, ponendoci al 77' posto per rapporto popolazione/posti letto.
Con tutto il rispetto, attendere che proprio questo meccanismo ci risolva il problema, dimostra che si è pronti a consegnarsi ancora nelle mani dei propri carnefici

2 - certo che le misure le stanno prendendo in tutto il mondo. Andate a rileggere ciò che scrissi da subito, ovvero che questo è un progetto di crisi neoliberista MONDIALE. Noi abbiamo fatto da cavie apripista, ora c'è il via libera.

3 - purtroppo, anche chi come Francesco ha un quadro più chiaro della situazione, cade nonostante tutto nel tranello fondamentale di tutto l'impianto, ovvero credere che questo virus uccida di per sè, e che il sacrificio lavorativo di dottori e infermieri che rischiano la vita (e qui per fortuna  si ferma l'ingenuità di Francesco), giustifichi ogni provvedimento dittatoriale.
L'ho già scritto e non lo ripeterò: leggete i numeri collegando il cervello, o ascoltate ciò che per ora Brusaferro è costretto ad ammettere nelle conferenze stampa, o ascoltatevi i pochi virologi con i coglioni, o, più semplicemente, guardatevi i video di Sgarbi.
Si si, proprio Sgarbi, noto complottista e uomo estraneo a certe logiche di potere... ::)
Tanto di cappello alle sue incazzature, finalmente canalizzate in qualcosa di utile e che infatti gli sono costate una denuncia da parte della Casta degli Intoccabili della Scienzaaah.
Lui parla chiaro e semplice, non è un dietrologista e non ha trascorsi "terroristici": dimostra solo che è possibile per chiunque capire l'inganno.
Per questo faccio il suo nome e non quello di fior di giornalisti, scienziati, intellettuali, sociologi, giuristi e psicologi, ben più autorevoli ma tacciabili di posizioni precostituite.

Se poi volete invece farvi terrorizzare sul nulla assoluto o gettarvi nelle braccia dei boia, vedremo fra qualche mese chi era ridicolo...

p.s. visto il clima di isteria e di caccia alle streghe che si è puntualmente creato, specifico ancora che non sto negando la presenza di questa potente influenza o come diavolo la si voglia definire. Nego soltanto che sia un virus killer che stermina la gente e i dati, peraltro fasullamente presentati, non possono non confermare che i morti, con tutto il dispiacere e la solidarietà possibile, non sono di più nè diversi, dal campione tipo che si presenta ogni inverno, a seconda della intensità della forma del momento: 2/3 uomini di età media 80.3 e con gravi patologie pregresse.
Finora il 99% dei contagiati " sani", sono guariti come accade ogni c***o di inverno.

Ma ascoltatevi Sgarbi...facciamo prima  [:wink]

p.p.s. medici e infermieri, la vita la rischiano per la natura stessa del loro lavoro e l'hanno sempre rischiata ogni sacrosanto giorno, non fosse altro che solo per le infezioni ospedaliere, killer ben più temibile del coronavirus.
Ma questo non sembra che lo sappiano coloro che li fanno lavorare in condizioni e a ritmi disumani e con stipendi da fame, per poi strumentalizzarli per le loro porcate.

Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: FrancescoG - 15 Marzo 2020, 19:44:21
No Robyazz... e' vero non sono stato COMPLETO IN CIO CHE DICEVO.... ma d'altra parte quando parlo anzi scrivo vado , come si dice, di getto, e spesso mi rendo conto dopo delle incompletezze di cio che scrivo...

Se dico che i medici e gli infermieri sono eroi lo dico pure a ragion veduta, mia sorella e' infermiera da ormai quanto? Forse piu di 25 anni e il cugino di mia mamma e' pure il nostro medico curante... e fra l'altro sembra che sia uscito finalmente dalla sua positivita' (infatti e' tuttora in ospedale in isolamento).... io credo che siano i loro turni massacranti che li riducono allo stremo... ed essere allo stremo li rende semplicemente piu' vulnerabili di altri....
E sono contento che per ora mi sorella e' sana, e mio cugino e' in guarigione...
Turni massacranti che nascono da paura e stress di tutti , e delle paure indotte da giornalisti che fanno terrorismo mediatico....credete che tali cose non influiscano?? Vi ripeto che anche io ho paura, anzi ne ho due di paure, la prima di ammalarmi davvero, la seconda e' pure di fare starnuti o colpi di tosse per esempio sul lavoro... mi trasformerebbero COMUNQUE IN UN "APPESTATO" costretto a seguire mille regole in piu'... e chissa' ora pure una denuncia per un colpo di tosse!

Se sono preoccupato sono preoccupato di una possibile evoluzione di questo virus in qualcosa di divero e piu' potente in futuro ... perche' siccome sono convinto che sia nato in laboratorio abbia chissa forse capacita' di mutare in qualcosa di peggio... e allora sarebbero guai seri...

No, non si puo' continuare cosi', e per questo vi consiglio TUTTI di ascoltare, oltre che Sgarbi , che e' piaciuto anche a me, cercate su youtube le interviste a Stefano Montanari... un medico inascoltato e osteggiato, ma che vi fara' capire molte piu' cose di quelle che io posso ripetere a voi... io sono un banale operaio saldatore... capisco le cose, ma a quei livelli scusatemi, non le so ripetere....
Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: pablo - 15 Marzo 2020, 20:02:51
Caro Roby..mi spiace essere questa volta assai distante dalle tue posizioni....questo non è il posto per avvitarci in un confronto dialettico su una questione di tale importanza e delicatezza. Ma le tue affermazioni sono, al pari di qualche altro Guru alla Sgarbi o alla Panzironi, o ai complottisti di lungo corso, piuttosto fuori strada per non dire deliranti.

Fatti un giro nelle rianimazioni...non sono set cinematrografici messi su dai complottisti..sono drammatiche realtà. I medici e il personale coinvolto è testimone diretto della eccezionalità di questo evento.  E guarda i numeri in Cina, che noi qui in Italia purtroppo siamo destinati a superare.  Non è una normale influenza, non bastano la vitamina c e d. Le normali influenze,  pur contando tantissimi contagi e vittime, non mandano in tilt interi ospedali e reparti cruciali come quelli di rianimazione.

Sulla eccezionalità della reazione governativa posso avere qualche riserva. Più che altro di razionalità di alcune scelte. Ma è della fondamentale importanza arrestare o ridurre fortemente il contagio dando alle strutture la possibilità di far fronte alle richieste.

Non so quando ne usciremo ma certamente non sarà ghiaccio che si scioglierà al sole. Le conseguenze sanitarie e anche economiche saranno molto rilevanti, in tutto il mondo.

Non siamo invincibili. IL progresso non ha sconfitto tutti i ns limiti umani. La storia è  piena di epidemie e pandemie che hanno mietuto milioni di vittime. Non c'era una regia umana occulta allora come non ce ne può essere una oggi

Poi ognuno è  libero di infarcirsi di fantapolitica o fantasalute come meglio crede, ritagliandosi la propria piccola statistica personale a supporto, ma la realtà è un'altra.







Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: Gianluca - 15 Marzo 2020, 21:13:03
A questo punto forse era meglio se evitavo davvero di scrivere...Mannaggia alla parola dittatura che insieme alla parola libertà smuove sempre in me un sacco di voglia di scrivere, dire e fare....

Termino i miei interventi in questo topic, non ho davvero elementi per ribattere a quanto ho letto.

Conosco bene sia Francesco che Robertino ma, giuro, ho avuto difficoltà a credere a quello che stavo leggendo.

Al peggio non c'è mai fine, è proprio vero....  :scared:
Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: robyazz - 15 Marzo 2020, 21:53:38
Ma qualcuno che, come ho fatto io, riesca a motivare le sue posizioni con dei numeri ?? Qualcuno che contesti i dati ufficiali forniti da Brusaferro ?? Qualcuno che dimostri che ci sono morti per le strade che crollano e muoiono per il coronavirus ?? Qualcuno che possa dimostrare che virologi come Tarro e la Gismondo debbano essere meno credibili di un Burioni ?
Arrangiatevi, ma non accetto qualifiche di complottista o vaneggiatore. Questo è il solito irragionevole modo di discutere di chi non ha argomenti, oltre alla vecchia tecnica di affermare un fatto e attribuirlo a chi mai si è sognato di proferirlo (Pablo, che c***o, dove minchia mai ho parlato di cinematografia ??!! Ma hai letto quello che ho scritto o che cosa !?!!)
Contestate i miei numeri, che poi non sono miei ma quelli dell'ISS forniti in conferenze stampa ufficiali, se ci riuscite, altrimenti evitate di parlare a vanvera e di insultare la mia intelligenza.

Ovvero, quando avrete modo di contestare queste CIFRE e questi FATTI, che peraltro ho già postato in questo thread, fatemi un fischio:

https://stefano.re/il-contagio-della-paura/

https://youtu.be/PV-KeNKjQ9k

https://m.facebook.com/disinformazione.it/photos/a.851669004905826/3601066986632667/?type=3&source=57&__tn__=EH-R

https://lanuovaprovincia.it/salute-e-green/influenza-gia-200-000-ammalati-in-piemonte/



Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: RicDyane - 15 Marzo 2020, 22:39:28
Drammatico per il nostro sistema sanitario - depredato da + o - tutte o quasi le compagini politiche, drammatico per le persone che muoiono o stanno male, drammatico per le persone anziane e sole che vivono nella paura. Drammatico per la nostra economia, la quale spero verrà aiutata dal buon senso dei governanti di Italia e Europa (i soldi, in fondo, sono una truffa e basta un click per crearli).
Sottoscrivo. Sentivo Girolamo Sirchia che lanciava strali contro chi ha demolito la sanità, ma non solo. Macchinari e simili, tipo le mascherine, le producevamo noi fino a (relativamente) pochissimo tempo fa. Le aste al minimo ribasso hanno fatto vincere chi produceva in Cina. Ma la demolizione della sanità e del sistema industriale italiano non è una fatalità, come la diffusione di questo virus: è stata una scelta precisa intrapresa dalla classe dirigente italiana, non solo politica.
Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: robyazz - 16 Marzo 2020, 00:03:45
Dato che so che siete troppo prevenuti anche solo per cliccare dei link, vi riporto queste semplici righe tratte dal blog di Sefano Re, che dovrebbero sembrare un'ovvietà a qualsiasi mente non impanicata e non suggestionata, per avere mezza idea di come uno stato decente e democratico avrebbe dovuto gestire questo problema sanitario.
La posta in gioco è troppo importante, anche se a vuoto, ci provo lo stesso...

"Il problema delle misure di emergenza è che occorre sempre valutarne sia i possibili effetti positivi, sia quelli negativi. Devastare l’economia dell’intero paese e diffondere terrore tra la popolazione, sospendere la Costituzione e i diritti democratici, sono costi davvero alti per evitare un margine assai relativo di altri contagi di un bruttissimo raffreddore, persino di uno capace di mandare in rianimazione tante persone con gravi patologie pregresse.

Un circolo vizioso
Perché, vedete, col lockdown finisce che l’azienda chiude, il giovane resta senza lavoro, lo Stato ha ancora meno fondi, il sistema sanitario viene tagliato ancora di più, e per l’influenza del prossimo anno in terapia intensiva di posti ce ne saranno ancora di meno.

Inoltre, a cosa serve bloccare gli spostamenti, di preciso? Per quel che ho capito nella ridda di informazioni che gira, il virus è estremamente infettivo, ha una incubazione di settimane, è praticamente asintomatico quasi nel 90% dei casi, e circola fin da ottobre scorso.[1] Tradotto: lo abbiamo praticamente già ovunque. Solo che nel 90% dei casi semplicemente non ce ne accorgiamo nemmeno perché, nel 90% dei casi, non produce alcuna seria patologia. Bloccare gli spostamenti serve a impedire che si diffonda un virus. Dunque, a cosa serve vietare di spostarsi quando il contagio è già diffuso ovunque? Farlo oggi è chiudere la stalla quando le vacche son già scappate. Crea solo danno e forse gli inglesi lo hanno capito in tempo.

Era necessario!
I diritti sono diritti di tutti, non solo di alcuni. Oggi, anche tu non hai più il diritto di uscire di casa a fare due passi senza certificare dove vai e a fare cosa, e rischi pene severe se non lo fai come prescritto. Il tuo diritto naturale di muoverti, di uscire di casa è stato cancellato. Devi avere il permesso per esercitarlo.
“Eh ma hanno dovuto spaventare gli irresponsabili”
“Eh ma hanno dovuto obbligare i novax”
“Eh ma hanno dovuto fermare gli ebrei”
Così, puntando il dito contro il nemico immaginario, senza nemmeno accorgersene, il cittadino “normale” abbraccia la distruzione dei diritti. La distruzione dei propri diritti, pensando che si tratti sempre dei diritti “di quelli là“. Ma una volta andati, i diritti sono andati per tutti.

Un problema di stabilità
In termini meramente istituzionali, sospendere i diritti costituzionali significa ammettere che la stabilità dello Stato è in pericolo. E se annunci pubblicamente che la stabilità dello Stato è in pericolo, non solo terrorizzi i mercati, ma metti in moto qualsiasi movimento eversivo, piccolo o grande che sia, che normalmente resta in stand by. In sostanza, per quel che posso vedere io da qui, questa crisi è stata gestita nel modo peggiore possibile, facendo più danno possibile. Quindi, a meno che i dati reali siano totalmente diversi da quelli diffusi, e a meno che chi sta gestendo la crisi sia un completo incapace, occorre concludere che stanno facendo danno volontariamente – il che è fondamentalmente peggio.

Ma tu che cosa proponi allora?
Cosa avrei fatto io? Per prima cosa: non avrei mai “chiuso tutto”, per le ragioni appena spiegate. Avrei invece fatto moltissima informazione mirata, a fasce orarie e trasmissioni specifiche, per dire:
– agli anziani state a casa e state lontano dalle altre persone per un mese.
– ai giovani che se vogliono bene ai loro parenti devono evitare di andarli a trovare fisicamente per un mesetto.

Avrei fornito degli incentivi positivi. Tipo carte telefoniche per chiamare parenti giornalmente senza andarli a trovare, convenzioni per portare alimentari, medicinali e fare visite mediche a domicilio agli anziani e ai malati per non intasare le terapie intensive.

E sopratutto potenziato massicciamente l’assistenza domiciliare. Avrei spinto i medici a visitare i loro assistiti anziani direttamente a casa loro, potenziato il servizio di guardia medica e creato se necessario servizi ad hoc per questa finalità, in modo da evitare quanto possibile di saturare le già scarse disponibilità di posti letto in terapia intensiva.

I soldi li avrei usati così invece di mandare in giro l’esercito a chiedere alle persone per iscritto dove vanno a fare cosa.

Cosa potremmo fare ora?
Quel che potremmo e dovremmo fare è chiederci in che tipo di paese vogliamo vivere in futuro. Se ci sta bene o meno vivere in un paese in cui i nostri diritti scompaiono ogni volta che qualche ente più o meno affidabile si mette a gridare “al lupo!”
Concretamente, secondo me dovremmo:
a) contestare tutti con forza l’adozione di leggi che violano i diritti fondamentali per minacce totalmente ipotetiche e future. Simili istanze possono essere SOLO suggerimenti, NON più divieti né obblighi.
Le sanzioni, le pene, possono venire comminate DOPO che uno ha creato un danno, non prima, prevedendolo nella sfera di cristallo. Altrimenti lo Stato di Diritto scompare e torniamo di colpo tutti schiavi, in pugno di un potere abusivo che può fare di noi quel che vuole senza limitazione alcuna.
b) richiedere che il governo e i ministeri forniscano informazioni precise e risposte esaustive sulle mille assurde contraddizioni nei dati forniti da ogni tipo di media.
c) aderire responsabilmente ai suggerimenti forniti, evitando quindi di aggravare la situazione per quanto possibile, al tempo stesso contestando anche legalmente ogni eventuale abuso nelle applicazioni di tali restrizioni.

Questo credo dovrebbe fare un popolo di persone adulte e responsabili. Un popolo di bambini invece, se li spaventi abbastanza, si mostra non solo ben disposto ma persino entusiasta quando l’autorità stringe addosso a tutti delle catene, persino se sono alla fine inutili. Sicurezza in cambio di libertà, un baratto ben noto alla psicologia di massa. Chi oggi inneggia a pene, obblighi e restrizioni in violazione di ogni diritto contro i propri “colpevoli” d’elezione, cambierà idea più avanti, quando scoprirà che tutto ciò vale anche per lui."
   
Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: robyazz - 16 Marzo 2020, 00:22:41
Aggiungete una devastante, massiccia e martellante dose di terrorismo mediatico, di falsità politiche e di inasprimento del pensiero unico...et voilà...possiamo benissimo passare dal 2018 (si, l'articolo è del 10 Gennaio 2018 !!!) ai giorni nostri. Poi fatemi sapere se sono io che deliro e se considerate il Corriere della Sera, monumento del mainstream, un giornale invece appartenente al gruppo dei complottisti...

SVEGLIATEVI !!!!!

https://milano.corriere.it/notizie/cronaca/18_gennaio_10/milano-terapie-intensive-collasso-l-influenza-gia-48-malati-gravi-molte-operazioni-rinviate-c9dc43a6-f5d1-11e7-9b06-fe054c3be5b2.shtml

Milano, terapie intensive al collasso per l’influenza: già 48 malati gravi molte operazioni rinviate
Difficoltà ad accogliere nuovi pazienti, prenotazioni sospese per i posti letto delle rianimazioni destinati ad accogliere i malati dopo le operazioni, turni straordinari (gratis) per medici e infermieri richiamati dalle ferie. Appello dei medici alla Regione
di Simona Ravizza


Numeri record. Le complicazioni dell’influenza, soprattutto le polmoniti, mandano in crisi le rianimazioni: 48 i casi di malati gravi ricoverati da Natale a oggi nelle terapie intensive di Policlinico, San Raffaele, San Gerardo di Monza e San Matteo di Pavia, gli ospedali di riferimento in Lombardia per l’uso dell’Ecmo, il macchinario che si sostituisce ai polmoni. I problemi si accavallano: difficoltà ad accogliere nuovi pazienti, rinvio degli interventi chirurgici programmati e prenotazioni sospese per i posti letto delle rianimazioni destinati ad accogliere i malati dopo le operazioni, turni straordinari (gratis) per medici e infermieri richiamati dalle ferie. Una situazione grave che spinge i medici a chiedere l’aiuto dell’assessorato alla Sanità guidato da Giulio Gallera e a rammaricarsi per la scelta fatta dal ministro della Salute Beatrice Lorenzin di non stanziare più fondi per la rete italiana dell’Ecmo (finiti i 20 milioni di euro finanziati nel 2009 dall’allora ministro Ferruccio Fazio).

Giuseppe Foti, alla guida dell’Emergenza Urgenza del San Gerardo di Monza, fa i conti: «Tre pazienti ricoverati fino al 22 dicembre, 6 dal 22 al 31 dicembre, 8 dal primo gennaio a oggi. Il problema è grave. Da questa settimana siamo costretti a sospendere le prenotazioni dei letti in terapia intensiva per i pazienti chirurgici con interventi programmati». Federico Pappalardo, responsabile della terapia intensiva del San Raffaele, ammette: «Oggi salteranno altre operazioni non urgenti». Giacomo Grasselli, responsabile medico della rianimazione del Policlinico, è nella stessa situazione: «Il rischio di rinvio degli interventi chirurgici elettivi per pazienti che necessitano di assistenza postoperatoria in terapia intensiva è un problema all’ordine del giorno». Giorgio Antonio Iotti, a capo della Medicina intensiva del San Matteo di Pavia, allarga le braccia: «I pazienti con polmonite grave e complicazioni importanti determinate dal virus dell’influenza stanno occupando ben un quarto dei nostri 21 posti letto».


Per superare il problema, secondo i medici, è urgente l’intervento di Regione Lombardia: il Pirellone è chiamato in causa perché oggi è venuto a mancare un coordinamento riconosciuto, anche economicamente, del lavoro dei quattro ospedali. Alberto Zangrillo, direttore del dipartimento di Emergenza Urgenza del San Raffaele, attacca: «La verità è che il ministro Lorenzin non si è preoccupata a livello nazionale di rifinanziare il progetto, mettendo in difficoltà soprattutto la Lombardia, regione sulla quale per l’alto livello dei centri si scarica il lavoro anche delle altre regioni». Grasselli insiste: «La centralizzazione dei malati che necessitano dell’Ecmo consente letteralmente di salvare la vita a pazienti che altrimenti morirebbero». E il pensiero dei dottori, riuniti lunedì al Policlinico per esaminare il da farsi, va alla neomamma che ha rischiato la vita due giorni dopo il parto, ai primi di gennaio, per una gravissima insufficienza respiratoria seguita all’influenza e ora in buone condizioni grazie all’Ecmo. Lo stesso è successo a una bimba, che si è pesantemente aggravata in seguito a febbre e tosse. Anche per lei si è temuto il peggio: «Ma il nostro intervento con la macchina che si sostituisce ai polmoni l’ha salvata». Un grande impegno, una fatica immane, che adesso fanno chiedere un riconoscimento alle istituzioni. Per salvare altre vite.

Intanto si allarga l’emergenza sangue, a causa del virus influenzale che impedisce a molti donatori di recarsi nei centri di raccolta. Dopo l’appello del Policlinico, il virologo Roberto Burioni segnala difficoltà anche al San Raffaele, con operazioni chirurgiche sospese per la carenza di sangue. E invita i cittadini a dare il proprio contributo.

10 gennaio 2018 | 07:56

   
Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: pablo - 16 Marzo 2020, 00:39:19
Roberto mi spiace ma sono farneticazioni quelle che citi. La prova più  lampante che l"unica soluzione  immediata fosse quella di arrestare massicciamente  il.contagio con una massiccia riduzione delle attività  e della circolazione  delle persone, senza rimettere tutto a irrealizzabili interventi selettivi basati solo sull'adempimento spontaneo e non imposto dall'alto,  ce l'hai: in Cina hanno fatto seriamente quello che  stiamo provando maldestramente a fare noi e, nonostante una fiammata iniziale  drammatica, ne sono praticamente  fuori in tempo record e con numeri che saranno alla fine  forse anche in valore assuto più  bassi dei nostri. E  sono più  di 1 miliardo di persone non a malapena 60 milioni. Stiamo parlando di qualche regola e di una imposta chiusura di alcune attività  per un mese scarso..o forse due. Con si spera tutele sostitutive capillari ed efficaci. Dove sta la dittatura? Dove sta il massacro sociale? Avremo difficoltà..ma è  un sacrificio  necessario. Come puoi sottovalutare un dramma che hai alle porte di casa..tra milano e bergamo.di dimensioni  apocalittiche (altro che influenza  stagionale).non lo so. Come puoi citare un folle delirante come Sgarbi a modello e fondamento delle tue tesi non lo so.  Ma se questi sono gli argomenti  lasciamo perdere. Non ci sono alternative a questa soluzione . Poi come in tutte le soluzioni  drastiche si esagera talvolta indiscriminatamente  per ottenere un risultato. Alcuni limiti sono irragionevoli e non ponderati rispetto ad altri.  Ma sono le fisiologiche imperfezioni  di un un ntervento complesso e imponente. L'unico  capace di fermare questa pandemia. Ma avrai presto la prova della soluzione  contraria...in Gran Bretagna, che parte comunque  dal vantaggio del suo storico isolazionismo ancor più  rafforzato dalla Brexit. Ma staremo a vedere. Negli altri paesi europei scarsamente  reattivi i numeri stanno gia' salendo vertiginosamente. Mi vorrei tanto sbagliare ...davvero..
Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: robyazz - 16 Marzo 2020, 00:45:34
Mi spiace Pablo, continui a non citare numeri sensati. Credi per forza a ciò che vuoi credere, io non posso farci nulla. Proprio perchè sono nell'epicentro del problema, so quel che dico.
Continui a parlare di farneticazioni quando io ti sto fornendo numeri, dati e situazioni già verificatesi, tramite fonti ufficiali. Questo non è onesto.
Sto ancora aspettando le tue confutazioni alla situazione elencata da Brusaferro su contagiati, guariti e morti. Credo che l'aspetterò per un bel pò.
E permettimi, sul massacro sociale che sta avvenendo e che si percepirà fortemente nei prossimi mesi, davvero, non sai quel che dici.

Del perchè ho citato Sgarbi te l'ho già spiegato, se non vuoi capire, ancora, non posso farci nulla.
Permettimi solo di citarti un altro giornale complottista come il Corriere dell'Umbria, poi sarò il primo a restare in attesa del disastro che combineranno in Gran Bretagna...eh..ah già...se non dovessero essere sterminati è perchè hanno fatto la Brexit e sono isolati dal mondo !!!

Nel mentre, buona dittatura. Nemmeno durante la seconda guerra mondiale si era avuto un simile restringimento delle libertà individuali. Contenti voi...accomodatevi.

SPECIALE CORRIERE

Il Coronavirus fa paura, ma l'influenza stagionale causa ogni anno 8 mila morti

02.03.2020 - 05:51

Antonio Mosca

Sono ottomila le vittime che, in modo più o meno diretto, provoca l’influenza stagionale ogni anno in Italia. Dati ben più allarmanti di quelli legati al Coronavirus, ma che vengono percepiti dall’opinione pubblica in maniera diametralmente opposta. E così come accade per gli odiosi reati contro il patrimonio si allarga il divario tra i dati oggettivi e la realtà percepita dai cittadini. Tornando alle statistiche sull’influenza di stagione si scopre che solo nell’ultima settimana sono stati 572 mila gli italiani contagiati con punte fino a sei milioni e 196 mila persone se si considera tutto il periodo di sorveglianza.
I numeri sono stati diffusi dall’ultimo bollettino Influnet dell’Istituto superiore di sanità. I casi si confermano in calo mentre “il livello di incidenza raggiunto si colloca all’interno della soglia di intensità media”. In particolare, in Italia l’incidenza totale è pari a 9,48 casi per mille assistiti. Più colpiti, ancora una volta, sono i bambini al di sotto dei cinque anni, in cui si osserva un’incidenza pari a 29,4 casi per mille mentre nella fascia tra 5 e 14 anni si scende a 19,96 casi per mille. Valle D’Aosta, Provincia autonoma di Trento e Marche sono le regioni più colpite. Il calcolo dei decessi legati all’influenza non è stato facile visto che nella gran parte dei casi ci sono patologie pregresse indicate dai medici come cause di morte. In assenza di un tampone per ogni malato, spiegano dal Dipartimento di Malattie Infettive dell’Istituto superiore di sanità, si deve procedere necessariamente per via deduttiva. E così si prendono in esame anche i dati Istat sulla mortalità connessa a complicanze del virus influenzale, come ad esempio le polmoniti o alcuni arresti cardiaci. 
Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: pablo - 16 Marzo 2020, 00:49:19
Continui a citare un parallelismo con influenza  2018. Non sono io ma tutti i sanitari coinvolti a spiegare che quella del coronavirus è  notevolmente  peggiore. Il sistema è  al collasso come non mai. Solo a Bergamo 50 morti al giorno...
Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: pablo - 16 Marzo 2020, 00:57:23
Continui a citare fonti giornalistiche e dati aggregati per deduzione. Ma secondo te chi è  il regista occulto mondiale di questa messa in scena ? Chi ha convinto i sanitari a dichiarare l'estrema drammaticità  di questa pandemia rispetto alla normale influenza? Tutti pazzi asserviti  al potere occulto che vuole instaurare la dittatura.  Dai lasciamo stare. Sei convinto sia una cazzata.  Buon per te.  Gli hotel non devono restare chiusi. Puoi farti tutti i turni senza precauzioni. Io purtroppo  devo lavorare per garantire la cassa integrazione ai dipendenti  sospesi. Altrimenti  me ne starei volentieri  a casa a gidermi come non mai questa sospensione  dei diritti e un po'  di raro riposo.
Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: robyazz - 16 Marzo 2020, 01:00:54
Leggiti le cause di sindromi respiratorie legati al panico e all'ansia, non a caso ho citato "aggiungi una martellante campagna terroristica mediatica"...è scienza, non sono cazzate.

50 morti al giorno a Bergamo ? Mi daresti per favore la fonte, i risultati delle autopsie, l'età media e le patologie pregresse delle vittime ? Perchè tu non stai considerando che se uno adesso muore di infarto e gli trovano (non si sa bene nemmeno come) il coronavirus, nelle statistiche lo piazzano nelle morti per coronavirus. Inoltre non considerate che la gente, appunto, moriva ogni sacrosanto giorno anche prima del coronavirus.
In attesa di tuoi dati documentati, te ne fornisco altri io e sono ufficiali al 29 Febbraio.
Dopodichè mi fermo. Dire altro non serve. Arrangiatevi, se volete far funzionare il cervello fatelo, diversamente continuate sulla vostra strada.
Buona dittatura e buona vita.

«Dal 14 ottobre 2019 al 9 febbraio 2020 abbiamo avuto per l'influenza stagonale, 5 milioni e 18.000 casi, ovvero il 9% della popolazione italiana, con 300 morti dirette e da 4.000 a 10.000 indirette. Non voglio sminuire l'attenzione che c'è attualmente sul Coronavirus, ma la problematica è rappresentata da una casistica appena superiore all'influenza stagionale. Il problema è più di organizzazione sanitaria perché stiamo avendo in un periodo molto breve molti casi critici». Lo ha detto Maria Rita Gismondo, direttore del laboratorio di Virologia dell'ospedale Sacco, a Sky Tg24.

La direttrice ha inoltre fornito i numeri del Coronavirus: «Abbiamo avuto in Italia, ad oggi, 1.049 casi positivi di cui 615 in Lombardia, su un totale di 5.723 tamponi effettuati. Sono 29 i pazienti deceduti. I ricoverati stati 256 e 80 in terapia intensiva».
     


Nel caso ancora tu continui a non crederci, ecco i numeri nel dettaglio su cui stiamo fermando l'Italia (e l'Europa e il Mondo, ma fermiamoci ai patri confini, per ora) e vivendo in uno stato di Polizia e Corte Marziale. Roba da PAZZI !!!!
Mi fermo al 29 febbraio, perchè sono dati REALMENTE VERIFICATI e non frutto delle tombole giornalistiche e sensazionalistiche.

Coronavirus: sono 1049 i positivi
29 febbraio 2020

Aggiornamento delle ore 18.00
 

Presso la sede del Dipartimento della Protezione Civile proseguono i lavori del Comitato Operativo al fine di assicurare il coordinamento degli interventi delle componenti e delle strutture operative del Servizio Nazionale della protezione civile.

Nell’ambito del monitoraggio sanitario relativo alla diffusione del Coronavirus sul territorio nazionale, al momento 1049 persone risultano positive al virus.

Ad oggi, in Italia, 1128 persone hanno contratto il virus. Nel dettaglio: i casi accertati di Coronavirus in Lombardia sono 615, 217 in Emilia-Romagna, 191 in Veneto, 42 in Liguria, 13 in Campania, 11 in Piemonte, 11 in Toscana, 11 nelle Marche, 6 nel Lazio, 4 in Sicilia, 3 in Puglia, 2 in Abruzzo, 1 in Calabria e 1 nella Provincia autonoma di Bolzano. I pazienti ricoverati con sintomi sono 401, 105 sono in terapia intensiva, mentre 543 si trovano in isolamento domiciliare. 50 persone sono guarite. I deceduti sono 29, questo numero, però, potrà essere confermato solo dopo che l’Istituto Superiore di Sanità avrà stabilito la causa effettiva del decesso.

 
Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: robyazz - 16 Marzo 2020, 01:05:39
Continui a citare fonti giornalistiche e dati aggregati per deduzione. Ma secondo te chi è  il regista occulto mondiale di questa messa in scena ? Chi ha convinto i sanitari a dichiarare l'estrema drammaticità  di questa pandemia rispetto alla normale influenza? Tutti pazzi asserviti  al potere occulto che vuole instaurare la dittatura.  Dai lasciamo stare. Sei convinto sia una cazzata.  Buon per te.

Eccoci qui, altra classica fallacia. Io non sono obbligato a fornirti le ipotesi (che peraltro ho indicato nel video di Grimaldi) e le soluzioni. Io ti fornisco dati. Che non tornano. Tu continui a non poter contestare questi dati, perchè non puoi. Sono quelli e oltretutto calcolati malissimo e a favore di una maggiore incidenza, perchè è ovvio che i contagiati asintomatici non verificati, sono una marea in più di quelli considerati, il che farebbe calare vertiginosamente la letalità e salire vertiginosamente il numero dei guariti.

Gli hotel non devono restare chiusi. Puoi farti tutti i turni senza precauzioni. Io purtroppo  devo lavorare per garantire la cassa integrazione ai dipendenti  sospesi. Altrimenti  me ne starei volentieri  a casa a gidermi come non mai questa sospensione  dei diritti e un po'  di raro riposo.

Sei un caro amico e non voglio davvero rovinare ciò che ci ha legato in questi numerosi anni, però ora non mi devi fare incazzare, lo sono già di mio.
Io sto rischiando di brutto il posto di lavoro, lavoro in un hotel completamente deserto giusto per presidiarlo, perchè sai, se un hotel è aperto ma non ci sono clienti, i soldi per gli stipendi chi te li porta ?? Stiamo aspettando di conoscere il nostro destino, sperando che la proprietà possa resistere a questa mazzata.
Quindi, per cortesia, non venire a dirmi quale è la mia situazione "privilegiata", perchè se perdo questo posto a 53 anni e col settore in crisi, non avendo più alcuna speranza di ricollocarmi, vorrà dire che verrò a farmi assumere da te.
Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: pablo - 16 Marzo 2020, 01:25:46
Roberto non ho affatto dipinto la tua situazione  come privilegiata. Sono certo che il danno sarà  grave e solo in parte attutito dalla cassa integrazione  (che io ovviamente  non ho..pur dovendo subire l'esasperazione  totale di mancati pagamenti che già  da anni subiamo..ma è  un'altra  storia). Il mio riferimento al contesto lavorativo non era in termini economico sociali ma solo sanitari...  era solo per il rischio contagio. Io nel mio piccolo sono preoccupato del rischio contagio sul lavoro e abbiamo adottato per quanto possibile delle restrizioni  alla apertura ai clienti riducendo  al massimo i contatti diretti. Tu evidentemente  non sei preoccupato..tutto qui.
Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: robyazz - 16 Marzo 2020, 01:42:46
Certo che non sono preoccupato, sto bene, non ho patologie pregresse e non ho più di 70 anni. Di cosa dovrei preoccuparmi ? Di fare l'influenza ? Te lo dimostro di nuovo...

Per completezza, ecco la tabellina ad oggi, anche se come avevo anticipato, questi dati non sono ancora ufficialmente confermati.

Comunicato Stampa
Coronavirus: sono 20.603 i positivi
15 marzo 2020

Aggiornamento delle ore 18.00

 

Presso la sede del Dipartimento della Protezione Civile proseguono i lavori del Comitato Operativo al fine di assicurare il coordinamento degli interventi delle componenti e delle strutture operative del Servizio Nazionale della protezione civile.  Nell’ambito del monitoraggio sanitario relativo alla diffusione del Coronavirus sul territorio nazionale, al momento 20.603 persone risultano positive al virus. Ad oggi, in Italia sono stati 24.747 i casi totali.  Nel dettaglio: i casi attualmente positivi sono 10.043 in Lombardia, 2.741 in Emilia-Romagna, 1.989 in Veneto, 1.087 nelle Marche, 1.030 in Piemonte, 763 in Toscana, 493 in Liguria, 396 nel Lazio, 296 in Campania, 316 in Friuli Venezia Giulia, 367 nella Provincia autonoma di Trento, 199 nella Provincia autonoma di Bolzano, 212 in Puglia, 179 in Sicilia, 139 in Umbria, 128 in Abruzzo, 66 in Calabria, 75 in Sardegna, 56 in Valle d’Aosta, 17 in Molise e 11 in Basilicata.
Sono 2.335 le persone guarite. I deceduti sono 1.809, ma questo numero potrà essere confermato solo dopo che l’Istituto Superiore di Sanità avrà stabilito la causa effettiva del decesso. 


Parliamo di una mortalità sul totale della popolazione dello 0,0030 % e di un campione, come già detto alla noia, di persone già malate e con età media di 80,3 anni.
Di una letalità della malattia del 7.3 % SOLO SU POSITIVITA' ACCERTATE che rappresenta lo 0,041 %  della popolazione.

Questi sono dati dell'Istituto Superiore di Sanità, non paranoie o deliri...MA VI RENDETE CONTO DI CHE MINCHIA STIAMO PARLANDO, O NO ???? 
Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: sergio.beneggi - 16 Marzo 2020, 02:03:05
La situazione che stiamo vivendo per questo butto  virus, non e' grave , e'  gravissima !
Nel mio paesello , oggi  Nr.05 decessi !
Io sono del parere , che  bisogna stare a casa , al fine per non diffondere ed arrestare questa pandemia .
Non vedo nessun  motivo valido, che mi convince di non mettere in pratica  quanto ci e' stato chiesto .
Speriamo  che  tutto finisca  presto .

Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: robyazz - 16 Marzo 2020, 02:12:16
Il mio riferimento al contesto lavorativo non era in termini economico sociali ma solo sanitari...  era solo per il rischio contagio.

E anche qui, fammi capire. Noi siamo esposti al contatto col pubblico che proviene da ogni angolo del mondo e lo siamo stati fino a dieci giorni fa, quando il virus era già bello che allegramente scorrazzante.
Quindi ? Noi saremmo una categoria non a rischio ?
Beh, ora che lavoriamo (finchè lavoriamo) nel deserto, certo che no...
Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: robyazz - 16 Marzo 2020, 02:14:51
Non vedo nessun  motivo valido, che mi convince di non mettere in pratica  quanto ci e' stato chiesto .
Speriamo  che  tutto finisca  presto .

Perchè, secondo te, anche se io sono convinto che quello che ci hanno chiesto non serva a una beata minchia, posso forse non metterlo in pratica ? 

Sugli altri numeri, per favore, non fate come i gazzettini. Basatevi solo ed esclusivamente sui rapporti dell'ISS come ho fatto io.
Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: pablo - 16 Marzo 2020, 02:35:32
Roberto dai lasciamo stare. Non ci  possiamo intendere. Tu neghi la evidenza di una situazione  drammatica negli ospedali. Sono i sanitari a dire che questo virus ha moltiplicato esponenzialmente le complicanze respiratorie come mai nessuna influenza  ha fatto. Pure i giovani, che guariscono,devono passare con una   buona probabilità    attraverso la rianimazione o la respirazione assistita. Se c'è  un tale allarme ci sarà  un motivo. La storiella dei complotti francamente  è risibile ma ognuno crede a quel.che vuole. Tu consideri i piu degli allocchi...ad ognuno la propria opinione e amici come sempre... Per me  i rimedi in  Italia semmai sono stati tardivi proprio per la sottovalutazione  iniziale  del problema. Mi auguro che tutto finisca al più  presto  per il bene di tutti.
Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: robyazz - 16 Marzo 2020, 02:52:48
Le cifre. Le cifre. Le cifre. Non parlo di storielle, parlo di cifre. Tu non ne stai nè producendo (come potresti ? le ho già esposte io e sono ufficiali), nè discutendo. Quelle sono un'evidenza. Io non nego nulla sull'emergenza degli ospedali (ma poi quanti, in tutta Italia ? fra l'altro...), rileggimi senza paraocchi, se puoi, anzi, io ti sto dicendo che era reale anche prima, ma nessuno, chissà come mai, si stracciò mezza veste.
Voi che siete così maturi, responsabili e sensibili al problema, c***o avete detto e fatto, prima ??


Fatto sta che per una percentuale risibile (aahhh...le cifre !) che manda in crisi una sanità già massacrata e già in difficoltà negli anni passati (ma anche leggere cronache limpide e chiare non serve a nulla !), fermiamo un paese intero e revochiamo la Costituzione, provocando danni incommensurabilmente superiori a quelli (molto) teorici paventati.
Le storielle non le racconto io. Per questo aprii il primo topic sull'argomento, che nessuno si cagò, specificando che avrei parlato solo di numeri, senza teorie.
 
Ma, appunto, lasciamo perdere.

E sul fatto che speriamo che finisca tutto il prima possibile, almeno su quello, si, siamo d'accordo. 

p.s. I complottisti della Direzione dell'Ospedale Niguarda di Milano, per esempio, hanno emesso un comunicato, dove affermano che la situazione, seppur molto difficile, è perfettamente sotto controllo e hanno esposto denuncia, verso i responsabili della diffusione degli audio fasulli girati su whatsapp, che simulavano messaggi drammatici e angoscianti degli operatori ospedalieri sull'emergenza.   
   
ASST Grande Ospedale Metropolitano Niguarda
9 marzo alle ore 11:21 ·
-ATTENZIONE ALLE FAKE NEWS-

Con estremo rammarico si apprende la notizia che in questi giorni di estrema difficoltà per il nostro sistema sanitario vengono veicolati online e sui social messaggi, anche audio, di sedicenti operatori sanitari che descriverebbero una situazione interna agli ospedali lombardi, con particolare riferimento alle terapie intensive nelle quali i pazienti da curare sarebbero “selezionati in base all’età”. QUESTO NON CORRISPONDE ASSOLUTAMENTE AL VERO.

Questa Azienda, oltre a dissociarsi dai contenuti di tali messaggi, ha già provveduto alla denuncia alle Autorità competenti.

Si invitano tutti i cittadini e i media a non contribuire alla diffusione di messaggi fake ed a affidarsi esclusivamente a quanto comunicato dalle fonti ufficiali del Ministero delle Salute, Regione Lombardia ed Enti del Sistema Sanitario.


https://www.open.online/2020/03/11/coronavirus-laudio-whatsapp-di-martina-la-cardiologa-di-milano-false-notizie-denunciata/

Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: FrancescoG - 16 Marzo 2020, 06:17:58
Non ho il tempo ora di leggere tutto il dibattito tra robyazz e pablo....devo andare al lavoro nel deserto come ho visto scritto...

Per pablo che ha risposto no a me ma dopo il mio intervento e ha scritto ( scusatemi non so portare le parole esatte da un posto ad un altro, percio ne riscrivo il senso che io ho capito!) Che in pratica i virus possono essere SOLO naturali  e che non si possono ricreare in laboratorio dico di non ascoltare me ma di ascoltare l intervista a Stefano montanari su questi temi, e' un esperto in nanopatologie.... anzi le ha scoperte lui e sua moglie prima osannati poi maltrattati perche' facevano cose che non andavano a favore delle case farmaceutiche....
ASCOLTATELO TUTTI e soprattutto pablo....

Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: pablo - 16 Marzo 2020, 07:19:26
Le cifre ce le sciorinano tutti i gg..in meno di 10 gg siamo passati da 300 a 2000 morti..da un migljaio di contagiati a 20 mila...nonostante i protocolli gli avvertimenti  e quanto altro. Senza una soluzione  drastica questo virus colpirebbe l'ottanta  per cento della popolazione mondiale..fatti due conti..con un numero di morti impressionante.  E soprattutto  con degenze e rianimazioni impossibili da gestire. Se la sanità  mondiale si è  mossa all'unisono con tale gravità  e intensità  c'è  una ragione.  Ma per voi sono solo lestofanti al soldo delle industrie  farmaceutiche. Di che vogliamo  parlare? Le epidemie del mondo infatti le abbiamo sconfitte con la vitamina c....Voi sarete pure quelli irresponsabili che non vaccinerebbero i figli no? Per fortuna chi comanda impone regole basate su dati scientifici..quelli seri..non le storielle dei guru. Immagino abbiate sul.comodino il libro di Panzironi che dice che cura i tumori con integratori alimentari a 80 euro il barattolo. E che oggi sul corona virus dice esattamente  quello che sostenete voi..anzi tra poco tira fuori un altro barattolo di vitamina c.  Fate pure..il mondo ha sempre avuto i complottisti ..dietrologisti..quelli che credono ancora che il primo uomo sulla luna sia un film nasa..quelli delle scie chimiche..quelli che vanno contromano convinti che e'  il 99 per cento degli altri ad essere nel verso sbagliato.  Ma per fortuna non contate politicamente  nulla...per fortuna. Ora basta.. torno al lavoro..con mille accortezze e paure..ma devo dare il mio contributo per uscire si spera da questo caos garantendo sostegno a lavoratori e imprese. Sarei stato molto volentieri  a casa per non rischiare..ma non posso. Buona giornata
Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: robyazz - 16 Marzo 2020, 08:09:26
Facile tirare in ballo Panzironi, che come sempre citate voi e non noi, e non virologi di fama internazionale come Tarro e Gismondo, che invece ho citato io, chiedendovi di dimostrare la loro eventuale minore competenza e serietà, rispetto ai vostri guru alla Burioni. Perché i guru li avete anche voi, che pensate ?? Sempre i soliti giochini.
Come il giostrare su numeri assolutamente ipotetici per non parlare di quelli reali.
Date dei complottisti a noi, ma ragionate tutti con lo stampino, con le stesse frasi, con gli stessi schemi fallaci che mischiano in un unico calderone cose diversissime, tirandone in ballo a sproposito di mai citate o considerate dal vostro interlocutore.
Mi autosospendo dalla discussione.
Non serve, con questa reiterata disonestà intellettuale non serve a nulla.

Non prima comunque di avervi detto di dare un' occhiatina al bel mondo che i vostri esperti seri hanno creato e gestiscono così benone. Meno male che é in mano loro.
Bel risultato, complimenti  [:clap]  [:clap]
Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: FrancescoG - 16 Marzo 2020, 18:12:14
Le cifre le sciorinano ai creduloni come te Pablo.... io di quelle cifre vorrei sapere quanti sono morti DI coronavirus, non CON coronavirus, tanto per cominciare...
Ma a parte questo io non ho mai parlato di cifre... ho smesso di vedere la televisione da un pezzo perche' non credo piu ai telegiornali da molto tempo... non ho facebook ne altri cosiddetti social... non mi interessano.... mi limitavo  vedere film e auto su youtube, ed e l'unica cosa che so fare.... perche neppure saprei mettere filmati li, mi limito a vederli...
Quanto a Panzironi si ne ho sentito parlare ma non so neppure come e' fatto... e quando vedo qualcosa su youtube cerco di valutarlo al meglio, non sono un allocco come chi si ferma ai canali tv...
Per quanto riguarda la vitamina C se mi dici che non fa bene, sei solo inqualificabile... puo' darsi che non sia sufficiente per il coronavirus dato che sarei pronto a scommetterci le .... che non e' un virus NATURALE!

Se consiglio qualcuno e' perche' sono convinto sia una persona valida e onesta, e posso pure sbagliare, ma credo di non sbagliare nel consigliare Stefano Montanari e sua Moglie....

Se poi vuoi una cifra per l'ISS (istituto superiore sanita')i morti reali DI coronavirus e non CON coronavirus sono solo 2 DUE .... per il resto si soffre, enon poco sembra dalle testimonianze, ma non si muore... bisogna che il coronavirus sia una concausa ad altre malattie per morire, o vecchiaia...

 E stai attento che neppure Montanari alla fine lo troveresti cosi facile, perche' mi inquieta quando dice che per i (non il, ma i) coronavirus i vaccini non servono.... perche lo dice con una schietta logica... la febbre e il raffreddore non sono come il mirbillo, che una volta preso NON LO PRENDI PIU' PERCHE' HAI GLI ANTICORPI... IL RAFFREDDORE E LA FEBBRE LO PUOI RIPRENDERE ANCHE QUALCHE GIORNO DOPO AVERLO AVUTO!....

Per il resto, dietrologie e complottismi vari, sappi che solo gli stupidi prendono per buone le verita' assolute... io mi limito aconfrontare varie posizioni e per quanto posso cerco la logica nelle cose...
E di logica in questa vicenda ce n'e' molto poca nei politici e nei giornalisti di regime.... sembra esserci solo la volonta' di incutere TERRORE .... e non credere che io non abbia paura , ne ho, e molta, ma questo non mi impedisce di confrontare le posizioni in campo.... e di valutarle con la mia testa, non quella di chi mi vuole obbidiente e prono come la stragrande maggioranza degli italiani!

Se poi mi obbietti che quasi tutto il mondo si sta fermando per questa cosa, allora ti rispondo con due possibilita' e io spero vivamente e caldamente nella seconda, perche benche sia brutta NON E' TRAGICA COME LA PRIMA DELLE DUE CHE TI SCRIVO ORA...
1) tale cosa il coronavirus e' una guerra batteriologica scappata di mano, e allora un domani diremo tutti, ELITE e non, che i vivi invidieranno i morti
2) tale cosa il coronavirus e' ancora sotto il controllo di chi lo ha creato...bisogna ricordarsi un domani di condannare a morte chi lo ha creato, e non di ringraziarlo per averlo alla fine sconfitto, come la maggioranza dei popoli invece farebbe....
Basta.. mi fermo!

Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: sergio.beneggi - 16 Marzo 2020, 20:06:43
Coglioni, oggi piu' di 200 morti solo in Lombardia !
Coglioni, solo  ieri  nel  mio  paesello 5 decessi !
Coglioni, oggi  ho  perso un  mio grande  amico  d'infanzia .
Coglioni, alcuni   ospedali  sono in saturazione , somministrano la  morfina alle  persone piu' vecchie e 
              staccano le macchine per  darle a quelli  piu'  giovani .
Coglioni , con il  vostro  comportamento  irresponsabile potete infettare i vostri cari .
Coglioni , che vi credevo persone intelligenti ,con la testa  sulle  spalle , mentre al contrario vi  state 
               dimostrando  dei  grandissimi stolti !

Scusate , per  chi  mi  conosce  non e'  mia  consuetudine usare certi aggettivi ,
ho  i  brividi per  queste  allucinanti  cose, ho i brividi per il dispiacere!

Tutto  questo , grazie  al bastardo di CoronaVirus !

Oggi a Bergamo ;

https://www.facebook.com/ilmattino.it/videos/322216202070320/UzpfSTc3NTAyOTM2OToxMDE1NzIzNjY3MjkxNDM3MA/ (https://www.facebook.com/ilmattino.it/videos/322216202070320/UzpfSTc3NTAyOTM2OToxMDE1NzIzNjY3MjkxNDM3MA/)
Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: robyazz - 16 Marzo 2020, 20:34:44
Purtroppo non riesco davvero ad isolarmi, perchè ciò che hai affermato, Sergio Beneggi, è gravissimo: per cui, o dimostri quali sarebbero i comportamenti irresponsabili con cui possiamo infettare i nostri cari, facendo nomi e cognomi e presentando prove, o ti becchi una denuncia.
Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: robyazz - 16 Marzo 2020, 20:39:30
Hai tempo fino a domattina, dopodiché verrai bannato, come da policy, per aver ripetutamente insultato altri utenti, oltre ovviamente alla grave calunnia che devi chiarire e dimostrare.
Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: FrancescoG - 16 Marzo 2020, 20:40:02
Sergio beneggi.... non ti conosco personalmente per cui non esprimo commenti... e ti faccio COMUNQUE le condoglianze per l amico d' infanzia perso....

Ti faccio solo una domanda : quanti dei 200  decessi e dei 5 nel " paesello" sono morti ESCLUSIVAMENTE di coronavirus?
 Piu una considerazione/domanda
Ti sei chiesto  mai nella tua vita PERCHE CI SONO POCHISSIME SALE RIANIMAZIONI NEGLI ospedali? Per colpa dei coglioni come me che invitano la gente a riflettere o per colpa di chi ha accettato per anni sistemi neoliberisti/privatistici permettendo che la sanita' pubblica fosse diminuita di mezzi operativi e di medici e infermieri permettendo oltretutto che questi ultimi (peraltro i migliori...) scappassero all estero....

Ah, dimenticavo premesso che possiamo tutti gia essere infettati senza saperlo ... ma tu vivi solo? Io vivo con i miei cari... vivo insieme a loro... io posso infettare loro come loro me, la cosa potrebbe essere reciproca... se uno qualsiasi della mia famiglia fosse infettato ( e qui faccio le corna!).... quindi, o tu vivi solo o in casa tua avete deciso in pieno ossequio di norme dittatoriali di vivere in stanze rigorosamente SEPARATE... una curiosita' allora, come fate per il bagno o la cucina? Le avete suddivise in parti uguali per non incontrarvi mai? Rispettate in casa il metro di distanza? Vi siete suddivisi il tempo giornaliero per tv e computer in modo da stare in sala o studio in tempi rigorosamente diversi??
Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: FrancescoG - 16 Marzo 2020, 20:45:10
Per Robyazz.... per favore mi fai avere le risposte prima che tu  banni... se lo vuoi bannare.... per la denuncia fai come vuoi, ma prima di bannarlo vorrei che avesse il coraggio di rispondere alle mie domande... grazie!
Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: FrancescoG - 16 Marzo 2020, 20:56:05
 Dimenticavo una cosa fondamentale per sergio...sta dicendo sopra che staccano le macchine agli anziani per darle ai giovani..... che significa tutto cio oltre la mancanza di ventilatori?? Mi sto chiededndo, se cio e' vero se sia COMUNQUE LEGITTIMO E oltretutto se i dottori lo fanno che sia forse una sorta di eutanasia ?? Chi da loro il permesso?? Cosa e' questa storia?? In questa frase c'e' qualcosa di veramente poco chiaro....... che comunque mi inquieta...
Quindi per colpa di scelte privatistiche/neoliberistiche fatte in 30 anni ora si puo' scegliere chi tenere in vita??
Forse non certo sergio che esprime un fatto, ma certo questa cosa se sia vera dovrebbe essere passibile di ben altra denuncia ...........
Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: robyazz - 16 Marzo 2020, 21:14:03
Ma leggete i post precedenti o no ? Quella della scelta di chi deve morire è una bufala che lo stesso ospedale di niguarda ha smentito.
Sto per chiudere il thread...
Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: sergio.beneggi - 17 Marzo 2020, 00:23:28
Il mio intervento sopra , non era finalizzato ad offendere  nessuno , ma al solo fine di aprire gli occhi alla drammatica situazione  che  stiamo  vivendo .

Coglioni lo siamo tutti , perche' non riusciamo a mettere in pratica una soluzione  coatta ed efficace contro questo brutto Virus . Una  persona  infetta ,fino a  prova  contraria,  se va in giro  puo' infettare  altre  persone , se al contrario sta' a  casa il  rischio di  contagio diminuisce .
Coglioni siamo, perche' non riusciamo a  capire questo  basilare e semplicissimo  concetto .

Francesco , hai visto il video che sopra ho alllegato  ''Coronavirus le bare allineate  in chiesa a Bergamo''  ?   Personalmente  mi  sono venuti  i  brividi !

 Al mio  paesello, un signore si e'  sentito  male  perche' infettato , ha  chiamato  il fratello che abitava in un altra casa , .....ed entrambi sono deceduti per colpa  di  questo malvagio Corona Virus .

Alcune  persone pensano che  se  e'  destino e'  destino , per loro , e se ne  sbattono,   vanno in giro come  se niente  fosse,  alla faccia  di  tutti  i divieti e istruzioni che lo stato ci ha chiesto di rispettare  ,  ma inspiegabilmente  non ci  arrivano che  con il loro  comportamento  possono infettarne  delle altre .

Carissimo Roberto ed altrettanto Francesco  ,  questi  ultimi soggetti  come  li possiamo  definire ?

Il pericolo c'e' , ma si puo'  sconfiggere , stiamo in casa .
Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: robyazz - 17 Marzo 2020, 01:06:50
Non hai risposto alle gravi accuse che hai lanciato sui comportamenti irresponsabili che causerebbero contagi verso i propri cari, e non quelli che citi qui sopra, provocati andando in giro, nei confronti di altre persone.
Ripeto, hai tempo fino a domattina per chiarire con nomi, cognomi e prove le tue irresponsabili, queste si, se non dimostrate, affermazioni, o per ritirarle pubblicamente con tanto di scuse.

Dal tuo ultimo post in stile arrampicata sui vetri, posso però benevolmente ipotizzare che i ripetuti "coglioni", fossero rivolti a tutti gli utenti in modo generico, o addirittura a tutti gli italiani, a mò di predicatore televisivo...
Anche qui, per cortesia, chiarisci bene i destinatari degli insulti e dei successivi strali.
Perché sembravano tanto, invece, rivolti a chi sostiene in questo thread, tesi differenti dalle tue.
Hai il beneficio del dubbio.

Entro le 13.00 di oggi (siamo già al 17 Marzo), attendo tue delucidazioni nette e precise, prima di prendere eventuali provvedimenti.
Grazie.
Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: FrancescoG - 17 Marzo 2020, 06:03:08
Per quanto mi riguarda sergio puo essere scusato in virtu' della sua estrema paura... il video di Bergamo lo dimostra!

Il problema pero resta in toto.... io voglio sapere da lui ( ma direi maggiormente dalle autorita' preposte)  quanti dei morti sono da attribuire SOLO ED ESCLUSIVAMENTE al coronavirus oppure a malattie gia in corso aggravate dal coronavirus....
Questa e' la domanda fondamentale!
Per il resto.... ho paura anche io, sergio, non creder che io sia immune da paura, ne mi comporto da irresponsabile, ma ora voglio risposte dai medici... non dai politici di cui non ho fiducia alcuna...
I nostri politici attuali ( dal primo a destra all'ultimo a sinistra...) negli ultimi anni hanno dimostrato la loro totale abnegazione ad Euro ed Europa, fregandosene altamente dei desideri e delle speranze degli italiani...
Ed io ora dovrei permettere loro di trasformare l' Italia in una dittatura?? No, mai... neppure se dovessi essere io ad ammalarmi... diro' sempre che loro non mi rappresentano e che non possono permettersi di darmi ordini...

Torno a ripeterlo  solo una commissione scientifica basata esclusivamente da medici potrebbe indurmi a credere di fare bene a chiudermi in casa ed obbedire... non questi politici...
Che per me andrebbero mandati via a calci in culo seduta stante tutti indistintamente!

Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: FrancescoG - 17 Marzo 2020, 06:14:08
In piu, se ricordate tutti ho sempre detto che esistono 2 opzioni politiche a questa strage... perdita del controllo della guerra batteriologica e allora disastro per tutti, ELITE o non, oppure esagerazione controllata dei danni e successive bugie...
Uno dei motivi (1 dei motivi..)  puo'  essere la firma del MES della seconda opzione...
Notate come sembra essere prodiga ora nei nostri confronti BCE ed Europa possiamo fare molto di piu' per la salute, per le imprese etc.... se il MES  verra' firmato, ti credo che ci danno molto piu' del solito, anche se sempre pochissimo in confronto a cio che servirebbe, ma un domani non temete, ce la faranno ripagare.... e forse non ci resteranno le lacrime per piangere.... comunque....
Basta... non ho altro da dire, salvo una cosa per sergio...

Caro sergio io ho paura... tantissima paura... spesso mi ritrovo pure a piangere per questo cambio EPOCALE DEL MONDO.... MA NON VOGLIO SMETTERE DI PENSARE CON LA MIA TESTA, almeno finche sono in vita!
Capito!!
Ciao e auguri... Francesco
Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: Quicksilver - 17 Marzo 2020, 10:36:15


[/quote]
Ma leggete i post precedenti o no ? Quella della scelta di chi deve morire è una bufala che lo stesso ospedale di niguarda ha smentito.
[/quote]

Purtroppo questa cosa è vera, testimonianza diretta di un mio caro amico medico, anestesista, che lavora presso gli Spedali Civili di Brescia e di una mia cugina infermiera, anche lei lavora nello stesso ospedale....
Testuali parole del medico: una regola che nelle maxiemergenze è d'obbligo, però se uno di questi fosse il nostro papà?...
All'inizio del problema anche questo mio caro amico era molto scettico e nel gruppo whatsapp che condividiamo con altri amici scriveva allo sesso modo in cui fai tu...il suo tono negli ultimi messaggi è radicalmente cambiato, non immaginava nemmeno lui una cosa simile.
Ovviamente il problema di base è che gli ospedali sono intasati, non è certo una percentuale di mortalità esagerata, purtroppo tutti i ricoverati hanno bisogno dello stesso trattamento sanitario e questo non è numericamente disponibile per tutti....
Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: sergio.beneggi - 17 Marzo 2020, 11:02:52
Si Francesco , ho veramente tantissima paura anche  io per  questo brutto Virus .
Roberto, non mi interessa minimamente di aver  ragione , anzi spero al contrario di sbagliarmi e che la situazione si evolvi nel  miglior  dei  modi .
Se  ti  ho  turbato, scusa tanto .
Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: robyazz - 17 Marzo 2020, 11:09:51
Sergio, paura o non paura, deve chiarire le sue gravi dichiarazioni. Punto.

Per il resto, e qui la chiudo definitivamente, ammesso che ci sia da fidarsi, per capire cosa succede mi baso solo su comunicati ufficiali emessi dopo la verifica delle situazioni. Non metto in dubbio la buona fede di nessuno, ma in un momento come questo, i "sentito dire" valgono zero.

Vi pongo un'altra domanda, anche se per alcuni già porsi domande è un crimine: ma il virus di Bergamo e Brescia è lo stesso di Codogno ?
Perché è la prima volta nella storia dell'umanità, che ci sono moltissime vittime in più in una zona differente dall'epicentro del contagio e a distanza di settimane.
La Cina lo dimostra.
Tutto è possibile e tutto continua a non tornare.
Intanto vi lascio un fulgido esempio del tipo di informazione con la quale abbiamo a che fare: leggete ovviamente oltre il titolo (azione che, secondo degli studi, solo il 20% degli italiani intraprende)
"Tragedia a Malaga: muore un allenatore di 21 anni, aveva contratto il coronavirus"
https://www.gazzetta.it/Calcio/Liga/16-03-2020/tragedia-malaga-muore-coronavirus-allenatore-21-anni-3601756904254.shtml

Manteniamo la calma e teniamo gli occhi aperti, la situazione è grave da qualsiasi punto la si veda.
E da qualsiasi punto la vediate, auguro a tutti ogni bene e tutte le migliori cose del mondo.


Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: robyazz - 17 Marzo 2020, 11:12:10
Si Francesco , ho veramente tantissima paura  per  questo brutto Virus .
Roberto, non mi interessa minimamente di aver  ragione , anzi spero al contrario di sbagliarmi e che la situazione si evolvi nel  miglior  dei  modi .
Se  ti  ho  turbato, scusa tanto .


Sergio, santo cielo, non mi hai turbato. Hai fatto un'insinuazione grave che continui a non chiarire.
Mi riferisco a quella del contagio dei propri cari. Ce la fai o no ?
Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: fmiglius - 17 Marzo 2020, 12:51:42
Purtroppo questa situazione non era prevista e nessuno aveva idea di come si sarebbe evoluta.
Mio padre ricorda però il terrore e l'angoscia che si provava al tempo guerra quando c'erano i bombardamenti, anche se questi avvenivano lontano e si sentiva soltanto un lontano fragore ma non si poteva sapere se il giorno dopo sarebbe toccato a loro.
Il mio invito è quello di cercare di rilassarvi il più possibile con qualunque metodo vi piaccia ed abbandonare questi toni più o meno polemici.
Insomma torniamo a parlare di ruggine...
ciao e grazie
Fla
Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: robyazz - 17 Marzo 2020, 13:37:03
Sergio, ultimo avviso. Attendo ancora pomeriggio, poi in assenza di tue precisazioni, sarò costretto a procedere.
Come avrai capito, vorrei evitarlo. Poi non dire che non sei stato avvisato per tempo.
Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: FrancescoG - 17 Marzo 2020, 17:52:07
Robyazz.... faresti una scicchezza a buttare fuori sergio... ha confessato la sua paura... forse e dico forse e' superiore alla nostra...e questo lo rende molto debole...

Ha detto delle cazzate e spero vivamente lo abbia capito... chiudi qui la faccenda o farai il gioco delle ELITE ... dividi et impera...  oppure come spesso dice mi babbo " tutti contro tutti per un mondo peggiore"!

Faccio ancora lo stesso invito a tutti cercate le interviste a stefano montanari su youtube... anche a sergio... perdetela una benedetta ora per ascoltare lo scopritore delle nanopatologie.... e' pure piacevole ascoltarlo oltre che istruttivo!
Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: robyazz - 17 Marzo 2020, 18:42:39
Forse non è chiaro che a Sergio si sta solo chiedendo di dire che non intendeva accusare nessuno fra i partecipanti alla discussione, di mettere a rischio i propri familiari con comportamenti irresponsabili.
Scusate, ma sulle questioni che riguardano i miei cari, non posso assolutamente accettare simili considerazioni.

Dividi et impera ? Più divisi di così, con la gente che ti tratta come un criminale se solo osi porti delle domande...
Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: Frank65 - 17 Marzo 2020, 20:38:13
Dividi et impera ? Più divisi di così, con la gente che ti tratta come un criminale se solo osi porti delle domande...

E' vero quello che dici, proprio per questo non dobbiamo darci contro, sono d'accordo con Francesco, riguardo a Sergio,
considera che molte persone viaggiano con il paraocchi anche grazie a tutto il sistema mediatico che va in una sola
direzione e non ammette alternative, se vuoi scardinarlo questo sistema il modo è di informare le persone con i fatti
e stimolarle a ragionare con la propria testa, che poi è quello che hai fatto in questo thread, che il sistema mediatico
va in una sola direzione lo si vede dal link dell'allenatore di calcio di Malaga, quanti oltre al titolo l'avranno letto  ?
Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: pablo - 17 Marzo 2020, 22:24:35
Roberto,  Sergio ha già spiegato che non intendeva offendere nessuno. Era solo sconvolto per la perdita di un amico e piuttosto impaurito.  Vive in uno dei posti più a rischio. Certamente avrà sbagliato i toni, che ha spiegato essere impersonali e non riferiti a qualcuno  in particolare. Direi che non ha senso sollecitarlo oltre e magari non è più nemmeno tornato sul forum a leggere le tue diffide

Direi che sarebbe meglio chiudere il topic e abbassare i toni. Ognuno ha le proprie idee su quello che stiamo vivendo in questi giorni. Non serve continuare a discuterne animatamente. Non servirà a convincerci l'un l'altro e non avrà alcuna positiva influenza sul superamento di questo problema

Abbiate cura di voi e delle vostre famiglie e speriamo che tutto passi in fretta e che sia possibile rivederci tutti in serenità e distensione ad un prossimo raduno

a presto  [:hello]

 
Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: fmiglius - 17 Marzo 2020, 23:11:31
La penso come Pablo.
Robyazz chiudi questo topic e torniamo a parlare di rottami.
ciao
Fla
Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: robyazz - 18 Marzo 2020, 00:24:27
Bene, ascolto i vostri consigli, anche se quel chiarimento a cui tenevo non c'è stato. Vi ringrazio tutti, alla fine mi avete aiutato a non compiere un gesto probabilmente non necessario.

Non credo di riuscire a riprendere a parlare di rottami, anche perché in questa situazione non possiamo nemmeno goderceli, pur se per andare al lavoro, sabato sera ho utilizzato la mia Bree, traendone un briciolo di serenità.

Come pegno per la mia ragionevolezza  [:wink], però, consentitemi un ultimo contributo, che ha il solo scopo, anche se a molti può non sembrare, di arginare il panico e di contribuire a restare lucidi.

Loretta Bolgan è un fior di Dottoressa, con la D maiuscola, non è Panzironi, non è una complottista, non è una esagitata, non nega nulla su ciò che accade negli ospedali, non è una folle, non è una terapiattista e via discorrendo.
 È un medico competente tanto quanto il Burioni di turno, ma ha semplicemente un approccio diametralmente opposto e parla solo di argomenti medici e scientifici, senza teorie politiche di nessun tipo.

Vi prego di attuare lo sforzo di ascoltarla parlare per almeno due minuti. Se non proseguirete, vuol dire che anche il semplice dubbio vi terrorizza più del virus.

https://youtu.be/PEgUDc85iDE
Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: FrancescoG - 18 Marzo 2020, 06:21:57
Per Pablo ... e Robyazz... non chiudete questo argomento... anche cosi fareste un favore alle cosiddette Elite...
Qui ognuno deve poter esprimere i propri pensieri su quella che ormai per me e' diventata la dittatura italiana...
Il virus non lo si combatte spendendo euri a pagare un po di piu questo o quello per aver accettato il sacrificio della reclusione, sacrificio peraltro obbligato con la forza di chi ha le armi contro chi non le ha, ma con lo spendere tutto il denaro possibile per avere piu in fretta possibile nuove sale di rianimazione...

E mi fa profonda rabbia sapere che la fiera di milano poteva essere allestita velocemente come ospedale e non sembra sia stato fatto per polemiche che non ho ben capito e di cui francamente non dovrebbe fregare niente a nessuno... E' possibile trasformarla in ospedale?  Si fa... punto e basta!

Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: sergio.beneggi - 18 Marzo 2020, 10:00:54
Forse non è chiaro che a Sergio si sta solo chiedendo di dire che non intendeva accusare nessuno fra i partecipanti alla discussione, di mettere a rischio i propri familiari con comportamenti irresponsabili.
Scusate, ma sulle questioni che riguardano i miei cari, non posso assolutamente accettare simili considerazioni.


Roberto Robertino , i miei interventi  non sono soggettivi a nessuno dei partecipanti di questa discussione.
Motivi non ce  ne  sono  per accusare nessuno (che parolone) in questo post per dei comportamenti irresponsabili,
 e soprattutto auguro sinceramente solo del  bene infinito ai tuo  familiari ; ci mancherebbe  altro .

Forse sono io che ho  alzato un po' la  voce , ma cribbio quando  vedi volar  via in cielo persone l'una  dietro  l'altra cosi' , quasi  da  mattina  a  sera , mi  vien  voglia  di  spaccare  tutto .

Come giustamente sottolineato da Paolo , io risiedo in un zona rossa , 25 km da Codogno - 35 da Bergamo - 40 da Brescia e vi  dico  che  la  situazione  e' veramente   drammatica .
Si  sentono  solo  sirene delle  ambulanze !!!!!

Ascoltate le istruzioni che ci sono state date e state in casa,
al  momento e'  l'unica  cosa che  possiamo  fare per non diffondere questo  brutto Virus.


Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: robyazz - 18 Marzo 2020, 10:51:43
OK Sergio, leggo con piacere le tue nette precisazioni e ringrazio te, così come ho già fatto con gli altri amici che hanno stemperato la situazione.

Proprio perchè vivi e viviamo una situazione difficile, prova ad ascoltare qualche tesi che non arrivi dalla TV e dai giornali di massa, ti può aiutare a smorzare il panico e la tensione.
Per quanto riguarda lo stare in casa, come ti ho già detto, abbiamo forse alternative, rischiando multe e reclusioni dai 6 ai 21 anni e coi carabinieri in assetto da guerra e in mascherina ??
Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: sergio.beneggi - 18 Marzo 2020, 12:02:01
E' difficile, molto difficile smorzare la situazione in oggetto, quando senti alternare la  musica  assordante delle  ambulanze, con quella triste e malinconica delle  campane che suonano da morto !!!
Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: sergio.beneggi - 18 Marzo 2020, 13:29:55
(https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net/v/t1.0-9/89949311_1396541277219480_7728296064305856512_n.jpg?_nc_cat=107&_nc_sid=8024bb&_nc_oc=AQkguahHUnn9PZ1HMhRnL8omdcnHR_Iht4c7YEP26RI0zoz6AL9n-6OGpRtPHGHrZ3M&_nc_ht=scontent-mxp1-1.xx&oh=dd2841cb08b5dd61922c05484e21d269&oe=5E98E0A1)
Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: sergio.beneggi - 18 Marzo 2020, 13:33:15
.
Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: pablo - 18 Marzo 2020, 13:38:27
le posizioni di ognuno sono state ampiamente espresse. Non credo che sia il caso di lasciare aperto un dibattito ove una parte continua a insistere sulla propria personale visione spingendo necessariamente l'altra o a lasciar perdere (facendo indebitamente prevalere solo una tesi) o a replicare sostenendo la propria tesi opposta e alimentando ancora un confronto che non ha toni molto piacevoli

Non aggiungeremmo nulla in più a quanto detto e ci allontaneremmo ulteriormente dal tema di pertinenza di questo topic e di questo forum.

Io sinceramente ho altro da fare che stare qui a replicare. Quindi se continuerete ci sarà solo una voce con inevitabile sacrificio di maggiore equilibrio tra le varie posizioni

fate voi

Un caro saluto [:hello]

Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: RicDyane - 18 Marzo 2020, 17:40:11
Non ho seguito tutti i vari interventi.
Vi faccio solo notare che le misure di quarantena totale, meglio dette arresti domiciliari, avranno effetto di contenimento dei contagi intorno al 23 marzo.
Tutti i numeri di oggi, contagi, terapie intensive, morti, sono imputabili a ciò che è accaduto nelle settimane precedenti. Quindi se ieri sono aumentati i contagi, oggi ancor di più, non è colpa della signora che porta il barboncino a fare la pipi.

In ogni caso NON è un complotto. L'attuale collasso del sistema sanitario (ed ora sta collassando il migliore d'Italia) è stato fatto alla luce del sole: il taglio dei primi 30.000 posti letto è partito l'8 novembre 2012.

https://www.oggi.it/attualita/notizie/2012/11/08/ospedali-i-tagli-del-governo-monti-saltano-30mila-posti-letto/?fbclid=IwAR2g61aDen2tsY5QhUMSKqSavaROFHLjrTXrihLN7bxKyLU-vJNpLyL7cNY

(https://i.ibb.co/r6cF0Dp/image.png) (https://ibb.co/85dNs1x)

Da quel provvedimento, siamo arrivati oggi ad un totale di 100.000 posti letto persi.
Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: sergio.beneggi - 19 Marzo 2020, 15:47:09
Era mi intenzione , ascoltare e mettere in pratica le giuste raccomandazioni e consigli di Paolo .
Oggi  pero', mio malgrado,  mi sono accorto di una  fatto  molto  spiacevole.
La foto dove  raffigura le  bare dei morti di Bergamo, postata  qualche  riga  qui  sopra , non e'  veritiera . 
La  foto in realta', raffigura un  altro evento tragico del 5 ottobre 2013 ; il naufragio di Lampedusa .
Purtroppo  i morti ci  sono  stati , non e' una  notizia  falsa , e'  stato il giornalista  dell'articolo che non si  e'  comportato  bene , inserendo  nel  suo  articolo un'altra  immagine .
Prima di scrivere questo,  ho avvisato Roberto  dell'accaduto , il quale mi ha  chiesto di scivere e specificare la spiacevole notizia .
Roberto , come ti  ho gia' chiesto , per  cortesia cancella  questa  bruttissima  fotografia !
Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: robyazz - 19 Marzo 2020, 18:09:51
Come ti ho già scritto anche io, dopo averti ringraziato per l'onesta segnalazione, confermo che, come sempre, la censura non verrà applicata.

Personalmente l'avrei cancellata da subìto, anche fosse stata vera, in quanto inutilmente macabra, sensazionalistica e creatrice di tristezza, panico e angoscia.

Ma come non l'ho fatto prima, men che meno lo farò adesso.

Che serva almeno come documentazione del livello abominevole, terroristico e criminale, peraltro già segnalato da me in precedenza con un altro scandaloso esempio, dell'orrenda informazione che secondo molti di voi, bisognerebbe seguire con fede e riconoscenza senza porsi alcuna domanda.
Specifico infatti che, come mi ha detto Sergio, quella foto fasulla è stata pubblicata da un ufficiale e "rispettabilissimo" giornale come "L'Eco di Bergamo".
Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: robyazz - 19 Marzo 2020, 18:31:10
Non ho seguito tutti i vari interventi

A margine, visto che questa formula era già stata utilizzata da MarioCX, la prossima volta verrà cancellato, questo si, l'intervento che ne segue.
È una questione di logica e soprattutto di rispetto per chi ha scritto prima di noi:
prima di tutto si interviene solo se si ha il polso di tutta la discussione, per evitare fraintendimenti, ripetizioni e malintesi.
Ma, soprattutto, non si vede perchè chi non legge gli altri, debba presupporre invece di essere letto lui.
Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: sergio.beneggi - 19 Marzo 2020, 20:31:06
Carissimo  Roberto,
in una atmosfera amichevole , cordiale e  rispettosa , mi hai  fatto credere che cancellavi  quella  foto , punto e  stop .

Si , e' stato uno  sbaglio di chi  ha montato il servizio, ( ho verificato , non e' stato  L'eco di Bergamo , non centra  niente )  ma la notizia non era  falsa .

Cambia si la forma (LA FOTO) ma la sostanza della  notizia e'  sempre stata corretta, e sopratutto i morti malgrado  tutto ci sono stati  !

Questo tuo  comportamento , mi fa'  pensare che vuoi prendere  al  volo e usare  questa ''svista' (anche se ingiustificabile ) al solo fine di valorizzare  la  tua  tesi e niente  di  piu' ; dimmi che  sbaglio .

Per  cui vuoi che mi comporto  come Paolo ha auspicato  qualche riga sopra ? e posto in replica la  foto  corretta !

No , non lo faccio , non serve a  niente e in questo  caso  desisto , per un senso di  rispetto per quelle  persone  sfortunate .
 [:wave]
Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: robyazz - 19 Marzo 2020, 21:54:02
Carissimo  Roberto,
in una atmosfera amichevole , cordiale e  rispettosa , mi hai  fatto credere che cancellavi  quella  foto , punto e  stop .

Si , e' stato uno  sbaglio di chi  ha montato il servizio, ( ho verificato , non e' stato  L'eco di Bergamo , non centra  niente )  ma la notizia non era  falsa .


Sergio adesso stai davvero esagerando e mi sto rompendo i coglioni.

Se hai il fegato, posta la mia risposta al tuo MP. Io non ti ho MAI DETTO che avrei rimosso la foto. MAI. Tutto il contrario.

La foto l'hai postata tu, l'Eco di Bergamo l'hai citato tu, quindi finiscila qui. E prima di agire, la prossima volta, pensa e prenditi la responsabilità di ciò che fai.
Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: RicDyane - 19 Marzo 2020, 23:15:23
In ogni caso NON è un complotto. L'attuale collasso del sistema sanitario (ed ora sta collassando il migliore d'Italia) è stato fatto alla luce del sole: il taglio dei primi 30.000 posti letto è partito l'8 novembre 2012.

https://www.oggi.it/attualita/notizie/2012/11/08/ospedali-i-tagli-del-governo-monti-saltano-30mila-posti-letto/?fbclid=IwAR2g61aDen2tsY5QhUMSKqSavaROFHLjrTXrihLN7bxKyLU-vJNpLyL7cNY



Da quel provvedimento, siamo arrivati oggi ad un totale di 100.000 posti letto persi.

Citazione
Coronavirus, Fontana: i nostri medici sono allo stremo
"Temo che non riusciremo a curare tutti i malati"

Roma, 19 mar. (askanews) - "I nostri medici sono allo stremo, non sono nelle condizioni di reggere ancora molto, sia a livello fisico che psicologico. Temo che si arriverà a non essere in grado di curare tutti i malati, tutte le persone che ci chiedono aiuto. E' sicuramente il rischio a cui andremo incontro nei prossimi giorni se non riusciremo a invertire la tendenza". E' l'allarme lanciato da Attilio Fontana, presidente della Lombardia, in collegamento con Piazza Pulita su La7.

E con questo direi che è tutto dalla pianificazione dell'emergenza sanitaria in Lombardia. L'ospedale da campo alla fiera di Bergamo è stato bloccato perché NON c'è personale...
A Crema sta notte è arrivato l'ESERCITO per montare un ospedale da campo... ma non si capisce come lì possano esserci i sanitari. Il dato è che l'ESERCITO è dappertutto.
Titolo: Re:CoronaVirus e raduni
Inserito da: sergio.beneggi - 18 Aprile 2021, 10:38:22

A Crema sta notte è arrivato l'ESERCITO per montare un ospedale da campo... ma non si capisce come lì possano esserci i sanitari. Il dato è che l'ESERCITO è dappertutto.




Ric scusa se non ti  ho  risposto  prima , e' trascorso piu' di un anno da  questo tuo ultimo messaggio, ma per  rispetto alle  sfortunate  vittime incappate nel malvagio virus che purtroppo conosciamo tutti , '' ieri'' ,  non ho replicato solo ed  esclusivamente al  fine  di  evitare inutili ed irrispettose diatribe . Oggi al  contrario ,  mi  sento il dovere di dare il giusto tributo - GRAZIE - ai  medici ed  infermieri  e altrettanto a tutte le  persone  che hanno  profuso  il  loro  tempo contribuendo nella  catena di aiuto umanitaria all'ospedale di Crema sopra  citato , proveniente da Cuba , Albania , Colombia , Africa ,   Italia , Esercito e protezione Civile Italiana  compresi .


https://www.ilgiorno.it/cremona/cronaca/coronavirus-ospedale-campo-crema-1.5080793

https://italiacuba.it/2020/04/22/il-sindaco-di-crema-stefania-bonaldi-riconosce-il-gesto-di-solidarieta-di-cuba/