Autore Topic: Ruoteclassiche Luglio 2015  (Letto 10386 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Martini

Perché sono cambiate le persone. C'est facile.

Se poi si ama lamentarsi quando si parla di storia e quando non se parla... beh: c'è poco da fare.  [A:spa]
«Il vantaggio di essere intelligente è che si può sempre fare l'imbecille, mentre il contrario è del tutto impossibile.» W. Allen
  

Offline AndreaV6

Hai ragione, si sa siamo italiani :) E' il tipo di approccio alla storia che non ci garba, giusto un pelo interessato al presente del marchio DS :)  [cheers]


Vero però che di fondo fa sempre piacere leggere di Citroen DS

« Ultima modifica: 21 Luglio 2015, 18:03:37 da AndreaV6 »
Odierne
* C5 X7 2.0HDi Executive
* C4 Cactus 1.2 110cv Puretech Shine Edition
* Lotus Elise R

Passate
Xantia Break 2.0i 16v Exclusive
Xantia 1.8i Prestige
Xsara Picasso 2.0HDi  Exclusive
Bx 1.4 TGE Vip
C2 1.6i 16v VTS
  

Offline RicDyane

Chissà come mai tutta questa passione ritrovata per la dea :D  [hydro]

Fanno del resto il meglio che possono, con gli attuali prodotti DS non c'è molto da promuovere di premium se non la Citroen DS da cui hanno ripreso il nome... è questo il dramma.
  

Offline Martini

Riccardo, mi sembra che tu veda le cose un po' a senso unico.

Non c'è una nuova VISA (o un'auto che si chiama ancora così oppure un "Brand VISA") ma hanno restaurato anche una Chrono.
Non c'è una nuova 2CV (vedi sopra) ma hanno restaurato anche quella.

Semplicemente, hanno è scelto di dare ai giornalisti la possibilità di provare le Citroën di un tempo. Inclusa la DS che è ovviamente una Citroën DS.

Altre ne arriveranno.
«Il vantaggio di essere intelligente è che si può sempre fare l'imbecille, mentre il contrario è del tutto impossibile.» W. Allen
  

Offline Renzo

Voi sapere quanto abbiamo speso? Circa 26.000 euro.

Premesso che ormai Citroen, a meno di cose eclatanti future che mi convincano a tornare sui miei passi mi ha perso (la porta rimane tuttavia aperta per un prodotto "sconvolgente"), premesso che le storiche che ho vanno benissimo e sono intoccabili ma non tanto per loro o per le caratteristiche intrinseche tecniche quanto per la mia storia personale, premesso che il brand "D" "S" non mi interessa allo stato attuale delle cose, premesso che per le vetture moderne troverò altre dimensioni automobilistiche come ho già fatto, dato che tanto non mi sento più di far parte di un certo "ambiente"... però come si dice, una cosina da nulla la volevo far notare; ed anche se nessuno ci avrà fatto caso, ma io si: a questa macchina, almeno potevate mettere il contagiri giusto, dato che una DS 23 è notoriamente AM 73 con le lancette degli strumenti a vista totale e qui vedo un contagiri di quelli fino all'AM 72, un brutto fritto misto molto diffuso ma non degno di un restauro di alto livello.
Una bazzecola certo, ma così, volevo segnalarlo tanto per, anche se probabilmente nessuno ci avrà fatto caso.



Su RCL si vede molto bene.
  

Offline robyazz

Robertino, secondo me hai dei problemi col caldo.
Il sito di Massimo esiste eccome: www.lemiecitroends.it
Contiene le foto della sua collezione e dei restauri delle SUE auto.
Può averne venduta qualcuna per comprarne altre, come fai tu e come ho fatto io. Ma non è un commercio ne attività conto terzi.
Massimo semplicemente può permettersi questa passione, dov'è il reato?

Ha fatto un'eccezione per Citroën, vendendoci un rottame e restaurandolo.
Voi sapere quanto abbiamo speso? Circa 26.000 euro. Per questo risultato: http://www.repubblica.it/motori/sezioni/classic-cars/2015/06/04/news/ds_23-116042564/
Meno di quanto avremmo pagato qualsiasi 23 Pallas con interno in cuoio, non certo in queste condizioni.

Se tu (o chiunque altro) vai a chiedere a Massimo se ti restaura un'automobile, troverai una porta chiusa.

Non ci credi? Leggi Ruoteclassiche di maggio, che dedica diverse pagine alla collezione Viganò e che spiega molto bene che Massimo non lavora conto terzi, con l'unica eccezione di una certa DS23 di cui (a maggio) non si poteva dire il committente.

Credo di non essere l'unico a soffrire un po' il caldo, quest'anno, che dici ? Certo, tu tieni uno standard medesimo in ogni condizione meteo, quello del venditore di frigoriferi agli eschimesi (magari quest'estate viene bene anche li  [:wink]). Di "reato" parli tu, io ho solo auspicato che si evitino le prese per il culo, tutto qui, poi ognuno è padrone di fare ciò che crede, ognuno sa quello che deve sapere, o può fare finta di non saperlo...

Se poi si ama lamentarsi quando si parla di storia e quando non se parla... beh: c'è poco da fare.  [A:spa]

Poi una domandina sull'età dei giornalisti a cui sono destinati i preziosi "restauri commerciali": tutti sbarbatelli ? No, perché si presume che uno del mestiere un po' di conoscenze e di esperienze dovrebbe averle e per, diciamo, almeno i quarantenni, non dovrebbe essere cosa impossibile conoscere cosa sia una Ds o una 2Cv pur se ripitturata.
Non meravigliarti se piovono critiche anche su queste operazioni "storiche", in molti hanno provato a spiegarti che sono clamorosamente sbagliati i tempi, che far finta di voler valorizzare il patrimonio della casa quando se ne elimina il marchio e se disconoscono le principali caratteristiche peculiari nelle produzioni attuali, è un controsenso troppo smaccato per poter infinocchiare i più.
Ipotizzando la fantomatica ammiraglia del 2018, sempre ammesso che qualcosina di Citroen le rimarrà ancora, un filino più di senso avrebbe avuto attendere questa occasione, dato che le DS Automobiles attuali con la storia Citroen non c'azzeccano proprio una cippa
BLOCCO EURO 0, IMBROGLIO VERO

Citroen CX 2.5 i Prestige Automatic 1985 / Citroen C6 2.7 V6 Bi-Turbo 24V HDi FAP Exclusive 2006 / Citroen C5 Break 2.0 i 16V Exclusive Automatic GPL 2006 / D Super5 GPL 1974
  

Offline Martini

Vuoi sapere l'età dei giornalisti che provano queste auto???
Le più varie: a Rimini è venuto Marcello Pirovano (guidando la mia DS), decano dei giornalisti italiani dell'automobile, ma c'erano anche blogger di venticinque anni, ragazzi che hanno visto la DS solo nei libri o passare per strada. Qual è il problema?
Oppure tutti quelli che devono scrivere d'automobili devono passare da una tua speciale approvazione? O aver superato i settant'anni???

Quando parlo di "caldo" mi riferisco al fatto (che è poi l'oggetto del topic, mi par di capire) che hai preso Massimo per un riparatore d'automobili anziché un collezionista che -evidentemente- ha gli spazi e gli strumenti per fare quello che molti di noi (me compreso) aspirerebbero fare: un museo personale con dentro un esemplare per ogni modello di DS costruito.

Cosa c'è che non ti è chiaro, di grazia?
«Il vantaggio di essere intelligente è che si può sempre fare l'imbecille, mentre il contrario è del tutto impossibile.» W. Allen
  

Vuoi sapere l'età dei giornalisti che provano queste auto???
Le più varie: a Rimini è venuto Marcello Pirovano (guidando la mia DS), decano dei giornalisti italiani dell'automobile, ma c'erano anche blogger di venticinque anni, ragazzi che hanno visto la DS solo nei libri o passare per strada. Qual è il problema?
Oppure tutti quelli che devono scrivere d'automobili devono passare da una tua speciale approvazione? O aver superato i settant'anni???

Quando parlo di "caldo" mi riferisco al fatto (che è poi l'oggetto del topic, mi par di capire) che hai preso Massimo per un riparatore d'automobili anziché un collezionista che -evidentemente- ha gli spazi e gli strumenti per fare quello che molti di noi (me compreso) aspirerebbero fare: un museo personale con dentro un esemplare per ogni modello di DS costruit.

Cosa c'è che non ti è chiaro, di grazia?
  di

Beh infatti i giovani giornalisti che si occupano di calcio mica sanno chi sia Pele', in genere c'è l' ufficio stampa del ministero del turismo del Brasile che gli fa un corso...
Sono argomenti veramente comici!
Anche io sono giornalista e critico cinematografico ma ho visto solo i film più recenti dei Vanzina, potete aiutarmi a colmare le mie lucune,  mi hanno parlato di un certo Orson Wells per caso ha fatto qualche film con boldi e de sica?
Da bambino
Gs, Gsa, Cx, Bx.
Mie
Ax 1.0 TRE
Bx 1.6 TRS ceduta da mio padre
Xantia 1.6
Picasso 2.0 HDI (ho sofferto molto senza idro)
Xantia 2.0 HDI
In famiglia
Citroen C5 II 2.0 HDI
Fiat Barchetta
  

Offline Martini

Quindi cosa proponi? Facciamo una selezione e diamo la DS23 in uso ai soli giornalisti che hanno conseguito la patente prima del 24 aprile 1975?
O hai altre idee geniali?  :D

Non si può essere giovani e bravi?

Quando lavoravo alla redazione de l'Unità come pubblicista (poi a Tango e infine a Cuore), avevo diciannove anni, non mi pagavano una mazza, ma facevo esperienza.
Eppure non mi sentivo affatto inadeguato, tante delle mie idee uscivano puntualmente come titoli, spesso anche in copertina.
«Il vantaggio di essere intelligente è che si può sempre fare l'imbecille, mentre il contrario è del tutto impossibile.» W. Allen
  

Offline Mikele

Non ho mai avuto DS. Ne ho guidata una un paio di anni fa quando volevo acquistarne una.
Ricordo che il proprietario mi faceva notare che la razza NON era centrale per consentire la guida con una mano... O qualcosa di simile.
Solo per curiosità! Sapete dirmi qualcosa? La foto di quella restaurata ha razza centrata come mia cx.
CITROEN CX GTI TURBO2
MB CLK 270-LANCIA Musa-AUDI A6-MB CL 500-MB ML 400-Jag S-Type 3.0-MB SLK 200K-VOLVO 850 TDI-ALFA 147 1.7 16v-VOLVO 760 TD-FORD Fiesta 1.1
  

Offline AndreaV6

L'età non c'entra e posso confermarlo. Fino a non molto tempo fa ho collaborato con Omniauto.it e posso garantirvi che ci sono molti giovani (come me) che se anche non hanno vissuto il periodo in cui queste auto sono nate si informano.
Per quanto riguarda Omniauto in fatto di preparazione non posso che parlarne bene.
Odierne
* C5 X7 2.0HDi Executive
* C4 Cactus 1.2 110cv Puretech Shine Edition
* Lotus Elise R

Passate
Xantia Break 2.0i 16v Exclusive
Xantia 1.8i Prestige
Xsara Picasso 2.0HDi  Exclusive
Bx 1.4 TGE Vip
C2 1.6i 16v VTS
  

Offline RicDyane

Riccardo, mi sembra che tu veda le cose un po' a senso unico.

Non c'è una nuova VISA (o un'auto che si chiama ancora così oppure un "Brand VISA") ma hanno restaurato anche una Chrono.
Non c'è una nuova 2CV (vedi sopra) ma hanno restaurato anche quella.

Semplicemente, hanno è scelto di dare ai giornalisti la possibilità di provare le Citroën di un tempo. Inclusa la DS che è ovviamente una Citroën DS.

Altre ne arriveranno.
Mau mi riferivo certamente ed unicamente al caso della Ds restaurata e che è stata più volte citata in questo topic, ma che senza dubbio non fa parte del programma di restauri di Citroen Italia, dato che sulla stampa il restauro è a carico di DS Automobiles...
  

Offline robyazz

Il senso della mia critica era che trovo assurdo spendere 26.000 euro per far provare un'auto disponibile in 10.000 modi (mica mi verrete a raccontare che una DS non si trova in giro :o !!) a qualche pur bravo sbarbatello, quando poi, giusto per fare un esempio, si chiedono ai collezionisti 100 e passa euro per una certificazione di storicità.
E poi a qual pro, alla fine, di grazia ? Ci fosse un filo conduttore con le produzioni attuali, allora avrebbe senso eccome, ma così davvero non capisco, ma proprio non capisco. O meglio, capisco, ma le motivazioni non riguardano certo la celebrazione del passato Citroen.
Attenzione comunque, che l'operazione rischia di trasformarsi in un boomerang per i "managerini" del nuovo corso: cosa diranno i giornalisti salendo su una DS5, dopo aver provato la sinuosità e la morbidezza di una Dea  [hydro] ??

Sul resto, Mau, a me è tutto chiarissimo, non preoccuparti, continua pure, per chi ancora ci crede, alla Promozione del Club dei Puri e Buoni Samaritani...
BLOCCO EURO 0, IMBROGLIO VERO

Citroen CX 2.5 i Prestige Automatic 1985 / Citroen C6 2.7 V6 Bi-Turbo 24V HDi FAP Exclusive 2006 / Citroen C5 Break 2.0 i 16V Exclusive Automatic GPL 2006 / D Super5 GPL 1974
  

Offline cristiano

Anch'io, in effetti, fatico davvero a capire la logica di certe operazioni (sarà un limite mio eh!...), ovvero Citroen (come tanti altri marchi) ha un Conservatoire che raccoglie un po' tutta la produzione della casa e dove, probabilmente a minor costo (visti i tempi di crisi che si continuano a invocare), poter invitare tutti i signori giornalisti della terra per raccontare loro il proprio passato. Se davvero Citroen tiene così tanto a far conoscere il proprio passato...
In aggiunta, trattando un po' meglio i propri appassionati e collezionisti (vedasi questione delle attestazioni, vedasi questione dei ricambi non più disponibili anche per auto recenti, vedasi mancanza di un club che possa supportare concretamente l'appassionato di fronte alla burocrazia che lo ostacola, ho già citato su queste pagine l'esempio assai più pragmatico del club Peugeot italiano, per restare in casa PSA), di DS e non solo forse potrebbero essercene diverse da esporre e far provare ai signori giornalisti.
Poi, per carità, fa sempre piacere leggere della DS su RC, ma sono dell'idea che sarebbe forse meglio privilegiare il poco per i tanti appassionati...piuttosto che il tanto per i pochi fortunati che possono gustarsi queste belle spedizioni.
Comunque sia...e ora che i signori giornalisti stanno provando il passato, che dovrebbe succedere? Che analogie dovrebbero trovare con la produzione presente? Cosa c'entra tale illustre passato con il presente di Citroen e (meno ancora) con quello di DS Automobiles?...
DLuxe febbraio 1972
CX GTI Turbo serie2 marzo 1986
XM 16VSX luglio 1998
  

Offline novas68

  • Citro-passionné
  • ***
  • Post: 1097
  • Give peace a Change
Ciao,

bene, ora sono soddisfatto!!!!

Alcuni interventi come quelli di Cristiano e Robyazz hanno centrato appieno il senso del mio topic.

Poi vorrei aggiungere che il noto restauratore per diletto, abbia fatto anche dei restauri e venduto auto come tanti altri, anzi ha fatto anche dei lavoretti su telai non proprio esatti, e la parte motoristica ed idraulica della DS dei Giornalisti , anche essa fatta da un benefattore ?  Usando le ore di riposo per far provare un 'auto a dei giornalisti??????

Gentilmente Murizio Marini, non prendermi per il culo, io nei tuoi confronti non l'ho mai fatto, infatti sto scrivendo quel che penso.
Se poi si vuole camuffare tutta questa operazione, fai pure......ma a differenza dei giovani come dici tu, noi quarantenni la DS l 'abbiam vista provata ed usata.
Euro 26.000 per una DS provare ?
Ed ora sotto con la Crono, azz... se le prossime saranno SM e BX 4tc siamo a cavallo, emm siete a cavallo........
Tenga conto che piu volte si è detto che qui era, è ,e deve rimanere un forum di appassionati, e non di commercianti,ricambisti,trasportatori, e di gente che vive sulle spalle de marchio, facendoci passare ogni informazione come grazia divina, ora basta.

E mi sento di dire che qui, chi ha preso un colpo di caldo forse sei tu...ma molto forte........

Citroen CX 25 D Super Blue Polaire 1979