Autore Topic: fari girevoli  (Letto 9025 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline vercesi

qualche smista in gamba puo spiegarmi il funzionamento ,degli stessi , l olio che si usa nelle membrane e se e facile riparare l impianto  merci [old]












  

Offline haiede

Non lo ho mai visto fare.............ma mi si dice sia una sorta di bestia nera perchè oltre a non esistere praticamente nessun ricambio è un casino farlo.............non chiedermi perchè che non lo so........ma mi si dice cosi!
Ma non girano più?
 [:wave]
Dodo
  

Molto ma molto più semplice delle leggende che Ho sentito negli anni.
Un cilindro detto trasmittore posizionato a monte (pressi scatola guida e con lei collegata con un semplice tirante) ed un cilindretto ricettore a valle (pressi scatola farò e collegata allo stesso con tirante).
Ovviamente stessa cosa per l'altro faro.
I due cilindretti hanno una membrana interna che Su sollecitazione dello sterzo spinge olio da valle a monte ed il faro girevole ....gira.
L'impianto è facilmente smontabile e riparabile.
Unica vera difficoltà e recuperare le membrane se rotte.
Ma in giro...si trovano...oppure fai come me...Ho chiesto la cortesia ad artigiano della gomma di crearmele.
  

Offline vercesi

quindi ,teoricamente ,sostituire il meccanismo dovrebbe essere facile. dico questo perche il mio meccanico dice che invece si tratta di un lavoro complesso. [badPC] [badPC] [:prosit] [:allops] [madsanta]
  

Offline haiede

Con SM neanche aprire il cofano e cosa banale e facile.........sarà che per riparare 1 smonti e rimonti 6 per ogni lato..........forse ti ha già avvisato su cosa aspettarti.
 [:hello]
Dodo
  

Ciao Davide, no non sono d'accordo.
La manutenzione sugli organi idraulici della Sm sono molto ma molto più agevoli della DS.
Del resto , il progetto era molto più moderno.
Se poi parliamo di una Sm carburatore....mettere mano su quasi qualunque cosa...é molto semplice e veloce.
Alcuni esempi; per accedere alle sospensioni ant sulla Sm devi levare solo un lamierino di protezione, sulla DS devi smontare il parafango ed altro...
Sostituire la pompa HP ed il.congiuntore sulla Sm è cosa veloce e semplice, è tutta roba in Bella Vista in alto  e non è necessario smontare nulla altro lavorando unicamente dal vano motore.
Sulla DS .....per la pompa devi smontare anche il.radiatore....sperando non ci sia l'a.c......per il congiuntore....devi avere un ponte.....e tanta pazienza e fortuna...
Scatola guida; sulla Sm é necessario solo smontare il.filtro aria e il braccetto alla pompa HP, e sei arrivato alla scatola.
Sulla DS....oltre ad almeno un parafango...il radiatore con tutta la roba davanti...batterà e porta batteria...
Tornando al nostro amico Vercesi....se il tuo impianto è totalmente mancante e non ti importa ripristinarne uno originale, allora ti conviene crearlo con il sistema DS a corde e rinvii, non è complicato ci vuole un Po di intuito e pazienza...Ho un amico Che Lo ha fatto e funziona bene.
Se invece il tuo impianto e riparabile...le membrane si trovano...il tubo pure...gli involucri dove vanno le membrane con il pistoncino ...sono banali da ricostruire in materiale migliore dell'originale, basta avere un campione e un tornitore disponibile.
Fammi sapere se hai bisogno di qualche consiglio..
  

Offline manug75

  • Commissione Tecnica
  • Citro-passionné
  • *
  • Post: 541
  • Nome: Emanuele
Stefano, mi stai facendo venire voglia di SM!
E' sempre stato un modello che mi ha affascinato moltissimo,
ma per la sua complessità meccanica, ho sempre tenuto lontano.
Leggendo i tuoi interventi mi stai facendo ricredere ... :)
Quasi, quasi, dò indietro la mia DS21 e mi prendo una bella SM
di quelle azzurro metallizzato con gli interni in cuoio color tabacco.
Un abbinamento che mi fà letteralmente impazzire!
 [:hello]
  

Stefano, mi stai facendo venire voglia di SM!
E' sempre stato un modello che mi ha affascinato moltissimo,
ma per la sua complessità meccanica, ho sempre tenuto lontano.
Leggendo i tuoi interventi mi stai facendo ricredere ... :)
Quasi, quasi, dò indietro la mia DS21 e mi prendo una bella SM
di quelle azzurro metallizzato con gli interni in cuoio color tabacco.
Un abbinamento che mi fà letteralmente impazzire!
 [:hello]

ciao Emanuele , la verità vera sulla Sm e che l'unica complessità empiricamente riconosciuta veniva dalla famosa ed iperdiscussa fragilità del tenditore post della distribuzione, e dalla necessità di dover regolare troppo spesso la coppia di puntine nello spinterogeno a causa di una costruzione.....economica del loro involucro.
Ritengo che quasi tutte le Sm in circolazione oggi siano state modificate con un tenditore che fà il suo onesto lavoro.
rilevare la presenza della modifica è cosa semplice , basta rimuovere la coppa olio ed farla osservare nella zona distribuzione da un esperto.
Per quanto riguarda le puntine....basta una accensione elettronica ed il problema è risolto ( anche se io ho le puntine tradizionali e trovo divertente uno o due volte l'anno regolarle....)a questo punto hai una vettura affidabile, silenziosa ed super prestazionale.
certo...una modesta maggiore attenzione nella manutenzione rispetto ad una Ds è ovvia.
Hai sempre un motore v6 Maserati degli anni 70 da dover gestire.
Quindi non ama il traffico intenso , e le interminabili code in agosto.
Per quanto riguarda l'idraulica....è identica alla Ds...solo che come scrivevo prima...manutentarla è straordinariamente piu semplice rispetto alla ds.
Proprio in questi giorni ho sostituito sia la pompa hp che il congiuntore...sono riuscito a farlo in un paio di ore!! ed io non sono certo un meccanico.
Mentre la settimana scorsa ho sostituito il gommino della pompa hp alla mia ds 23 ie perchè perdeva....ho dovuto smerdaculare per una intera mattinata...combattendo con il compressore aria condizionata , tenditori e cinghie....e per fortuna ho risolto con il gommino....altrimenti tremo a pensare cosa dovrei smontare per sostituire la pompa hp...come mole di lavoro è come smontare l'idroguida.!!!
  

Offline sterob

  • Citro-passionné
  • ***
  • Post: 1221
La Sm è complessa e costa di conseguenza a meno di avere attenzioni nelle problematiche conosciute,  magari cercando componentistica alternativa in canali differenti dal solito,  tuttavia si finisce sempre con avere a che fare con cose da cambiare che in definitiva avranno si, i costi  di una moderna qualunque,  ma in genere, dato che la manodopera ormai è piuttosto esosa ovunque in Italia,  devi trovare uno che la conosce bene e perde meno tempo nel fare i lavori più complessi.
Certe cose sono semplificate rispetto alla Ds, altre decisamente meno, e l'aggravante è che spesso non sono poi così ben tenute come sembrano viste da fuori.

Si possono fare anche alcuni lavori  senza per forza di cose smontare mezza macchina, ma le sospensioni ad esempio non le puoi sistemare solo togliendo una paratia.
Per mettere mano sui bracci idraulici anteriori e cambiare le cuffie o altri particolari come l'accumulatore dei freni, il parafango lo devi smontare per forza e le bestemmie su esemplari che non sono stati toccati da tempo sono comprese nel prezzo.
Per tacere del motore, che di suo è nato per fare del male al portafogli e se non ha avuto le giuste modifiche per farlo andare in modo corretto e senza paura che si scassi quando meno te lo aspetti (modifiche che comunque a farle costa sempre parecchio) hai comunque a che fare con tanti particolari usurati che su mezzi di oltre quarant'anni saranno da cambiare.
Ogni cosa su quella macchina è una trappola subdola e fare proseliti semplificando troppo la questione non è il caso a meno che uno, ovviamente con il manuale di riparazione alla mano e tanta pazienza e passione, non si faccia tutto da solo e a regola d'arte.
Nessuno glielo vieta.
Per tutti coloro che non ne sono capaci e devono ricorrere all'ausilio di meccanici per fare ogni cosa non è giusto illuderli in questo modo, le difficoltà esistono eccome,  poi è vero che la Sm non è una belzebù su ruote come si pensava un tempo, ma nemmeno una 600 (come del resto non lo non lo è  nemmeno una Ds...).
« Ultima modifica: 06 Febbraio 2013, 11:43:21 da sterob »
Citroen Sm 2,7 carburatori 1972
Citroen Xm 2,0i 1990
  

La Sm è complessa e costa di conseguenza a meno di avere attenzioni nelle problematiche conosciute,  magari cercando componentistica alternativa in canali differenti dal solito,  tuttavia si finisce sempre con avere a che fare con cose da cambiare che in definitiva avranno si, i costi  di una moderna qualunque,  ma in genere, dato che la manodopera ormai è piuttosto esosa ovunque in Italia,  devi trovare uno che la conosce bene e perde meno tempo nel fare i lavori più complessi.
Certe cose sono semplificate rispetto alla Ds, altre decisamente meno, e l'aggravante è che spesso non sono poi così ben tenute come sembrano viste da fuori.

Si possono fare anche alcuni lavori  senza per forza di cose smontare mezza macchina, ma le sospensioni ad esempio non le puoi sistemare solo togliendo una paratia.
Per mettere mano sui bracci idraulici anteriori e cambiare le cuffie o altri particolari come l'accumulatore dei freni, il parafango lo devi smontare per forza e le bestemmie su esemplari che non sono stati toccati da tempo sono comprese nel prezzo.
Per tacere del motore, che di suo è nato per fare del male al portafogli e se non ha avuto le giuste modifiche per farlo andare in modo corretto e senza paura che si scassi quando meno te lo aspetti (modifiche che comunque a farle costa sempre parecchio) hai comunque a che fare con tanti particolari usurati che su mezzi di oltre quarant'anni saranno da cambiare.
Ogni cosa su quella macchina è una trappola subdola e fare proseliti semplificando troppo la questione non è il caso a meno che uno, ovviamente con il manuale di riparazione alla mano e tanta pazienza e passione, non si faccia tutto da solo e a regola d'arte.
Nessuno glielo vieta.
Per tutti coloro che non ne sono capaci e devono ricorrere all'ausilio di meccanici per fare ogni cosa non è giusto illuderli in questo modo, le difficoltà esistono eccome,  poi è vero che la Sm non è una belzebù su ruote come si pensava un tempo, ma nemmeno una 600 (come del resto non lo non lo è  nemmeno una Ds...).

Chiaramente si faceva un paragone con una DS....è ovvio che ci sono tantissime vetture di epoca molto ma molto più semplici.
In ogni caso dissento sulla teoria del motore concepito per far male al.portafogli....con le due/tre modifiche che, ripeto , oramai quasi tutte le Sm hanno, il motore si riappropria della affidabilita venuta meno a causa delle aggiunte necessarie da citroen per comandare l'idraulica...
Non e vero che per sostituire cuffie o bracci si debba smontare il parafango.
solo per l'accumulatore freno Lo è....ma questa sfera si cambia ogni .......dieci anni....
  

Offline sterob

  • Citro-passionné
  • ***
  • Post: 1221
Forse mi spiego male: il motore Maserati (se non modificato) è ovviamente di suo poco affidabile anche a causa di quell'albero intermedio che va sul telaio dei servizi  ove è situato il compressore del clima che, pare, determini contraccolpi sulla catena primaria, e quindi è imperativo modificarlo subito altrimenti dopo i 40-60,000km inizia a creare problemi, tuttavia  per renderlo tale ci vogliono soldi, pure tanti perché il motore va tolto dalla sede e poi sostituite le catene e tendi catena, alberino pompa dell'olio e compagnia bella, sono tutti lavori che vanno fatti con il motore giù.
Ovvio che una volta aggiornato e revisionato è un motore anche piuttosto longevo, però rimane il discorso iniziale:  si cerca fin dall'inizio una Sm con le modifiche (e non sono tutte così) oppure ti svuoti il portafogli per aggiornare una che non  è stata mai modificata.
Sul discorso dei bracci so solo che la mia in questi giorni è stata sotto i ferri per varie cose sul retrotreno e cose sull'avantreno tra cui l'accumulatore dei freni e una cuffia del braccio anteriore e relativo cilindro interno usurato.
A guardarla rimane difficile sperare di sostituire quello con sopra il parafango, non c'è spazio.
Posso sbagliarmi, ma la vedo dura.
Sull'opportunità o meno di cavarsela con poco con una Sm, è chiaro che se in sede di acquisto si trova l'esemplare tutto sistemato i problemi sono decisamente minori e legati perlopiù al tipo di uso, ma se non è così la Sm rimane una macchina costosa da ripristinare.
Poi ognuno ha i suoi parametri, è chiaro, quello che per me è difficile per qualcun'altro sono inezie...
« Ultima modifica: 06 Febbraio 2013, 17:41:29 da sterob »
Citroen Sm 2,7 carburatori 1972
Citroen Xm 2,0i 1990
  

Quoto tutto....quasi...
Anche io Ho specificato la importanza di recuperare una Sm con le opportune modifiche.
In ogni caso tieni a mente che per cambiare la catena di distribuzione di una semplice ID o DS devi rimuovere il motore.
Tieni sempre a mente che un buon tenditore idraulico costa veramente poco.
Certo é che rifare dalla a alla z un motore Sm ...ha dei costi importanti ma sempre adeguati al tipo di mezzo per valore .
In merito alla sospensione....ti sbagli certamente.
Non é necessario smontare il parafango.
Puoi lavorare tranquillamente Su tutta la sospensione compreso il correttore altezza svitando e levando una paratia interna al parafango, 4 bulloni da 8 , e 3 da 11.
Lo puoi anche leggere sul manuale operativo.
Anche per la sfera accumulatore non sarebbe necessario.
Si toglie una piccola paratia dietro la ruota, ma poi serve il ponte per lavorare da sotto...io l'Ho fatto una volta...ma non conviene...meglio levare il parafango che tra l'altro sulla Sm é semplicissimo rispetto alla DS in quanto non ci sono cavi elettrici da scollegare, tubi aria da smontare, tiranti gira-fari da scollegare, traverse di collegamento da svitare.
Sulla Sm solo due bulloni .....e via.
  

Offline MarioCX

La Sm è complessa e costa di conseguenza a meno di avere attenzioni nelle problematiche conosciute,  magari cercando componentistica alternativa in canali differenti dal solito,  tuttavia si finisce sempre con avere a che fare con cose da cambiare che in definitiva avranno si, i costi  di una moderna qualunque,  ma in genere, dato che la manodopera ormai è piuttosto esosa ovunque in Italia,  devi trovare uno che la conosce bene e perde meno tempo nel fare i lavori più complessi.
Certe cose sono semplificate rispetto alla Ds, altre decisamente meno, e l'aggravante è che spesso non sono poi così ben tenute come sembrano viste da fuori.

Si possono fare anche alcuni lavori  senza per forza di cose smontare mezza macchina, ma le sospensioni ad esempio non le puoi sistemare solo togliendo una paratia.
Per mettere mano sui bracci idraulici anteriori e cambiare le cuffie o altri particolari come l'accumulatore dei freni, il parafango lo devi smontare per forza e le bestemmie su esemplari che non sono stati toccati da tempo sono comprese nel prezzo.
Per tacere del motore, che di suo è nato per fare del male al portafogli e se non ha avuto le giuste modifiche per farlo andare in modo corretto e senza paura che si scassi quando meno te lo aspetti (modifiche che comunque a farle costa sempre parecchio) hai comunque a che fare con tanti particolari usurati che su mezzi di oltre quarant'anni saranno da cambiare.
Ogni cosa su quella macchina è una trappola subdola e fare proseliti semplificando troppo la questione non è il caso a meno che uno, ovviamente con il manuale di riparazione alla mano e tanta pazienza e passione, non si faccia tutto da solo e a regola d'arte.
Nessuno glielo vieta.
Per tutti coloro che non ne sono capaci e devono ricorrere all'ausilio di meccanici per fare ogni cosa non è giusto illuderli in questo modo, le difficoltà esistono eccome,  poi è vero che la Sm non è una belzebù su ruote come si pensava un tempo, ma nemmeno una 600 (come del resto non lo non lo è  nemmeno una Ds...).

Approvo questo e il post seguente di stereob.
Mi piacciono questi post serenamemente scientifici che mettono l'appassionato di fronte alla realtà senza disarmarlo, ma dandogli tutti gli strumenti conoscitivi per scegliere in tranquillità, distante dalle facili esaltazioni.
Aggiungo che quanto afferma stereob vale, sebbene in misure diverse, per tutte le Citroen idro forse con l'unica eccezione delle ID che, se già in discreto ordine, marciano sempre e non sono troppo onerose da mantenere in perfetta efficienza.
Non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e ti batte con l'esperienza.
  

Le facili esaltazioni...non le leggo e quindi non le Ho evidenziate da nessuna parte .La mia riflessione trova riscontro nelle infondate leggende che indicano la Sm come un mostro di complessità. Mentre almeno nei confronti della DS
nel contesto fondamentale dell' idraulica é molto più agevole da manutentare.
E poi chiarissimo che nel mondo delle auto d'epoca ed anche in quello Citroën ci sono innumerevoli mezzi semplici ma anonimi che fanno al caso di chi non vuole avere altri pensieri oltre alla benzina...
  

Offline haiede

Non sono a dire che SM sia una sorta di "inattacabile mostro"........... ma su alcune cose era più semplice di DS: non aveva cambio semi per esempio e questa è una complicazione idraulica non indifferente.
Giustamente è nata dopo DS e nonostante "fatta di corsa" e testata dai clienti, almeno in alcune cose si cercò di porre rimedio: il tempo di fare le macchine per strada come negli anni 60 penso sia finito............e quindi il fatto che il ponte serva sempre e comunque SM o Ds o altro che sia ............. azzarderei a dire che è scontato.
Una catena di distribuzione DS durava in condizioni normali almeno 150 mila Km e quella era la vita media prevista per la macchina prima di importanti interventi che implicavano lo sbarco del motore: nonostante si debba frequentemente levare i parafanghi per lavori impegnativi,l'idraulica di DS è quasi tutta accessibile anche senza toglierli volendo.......già lo stacco motore DS impegna un discreto numero di ore, ma quello di SM decisamente di più.......per non parlare del rifacimento delle testate, delle catene di distribuzione che, anche in presenza del tenditore modificato, non duravano mai come su DS a causa delle sollecitazioni.........c'erano poi una miriade di piccole cose "buttate li" che se funzionano bene, ma se ci devi metter mano o le ripristini spesso migliorandole o ottimizzandole oppure dopo averci perso tempo e magari denaro in ricambi, dopo poco tornano ad essere "bizzose" quando a non funzionare proprio.
In ambito elettrico già si preannunciavano alcune delle "seccature" nelle connessioni che poi si sarebbero clamorosamente palesate con CX, i ventilatori dei pacchi radianti avevano il "fiato corto" e bisognava essere estremamente attenti nella marcia urbana in clima caldo...............infine la maestria,tempo e benzina persa necessarie per avere una regolazione ottimale di carburazione: mamma citrona fece i tubi di presa sui carburatori per la loro equalizzazione............ma non fece altrettanto con i collettori di scarico e quindi, quando si va a misurare il Co è un pressapoco d'insieme e sicuramente un cilindro pur di poco avrà un tasso diverso di ricchezza rispetto agli altri..............dimentichiamo le bizze delle valvola SMITH o le vampe di caldo che creavano nuvolette tempestose e cariche di benza nella scatola carburatori che poi gocciolando ingolfava tutto o lasciava l'orchestra a secco e comunque non partiva..............tutte cose che fanno parte del carattere di sua mestà...........

Mi fermo qui altrimenti divento pesante e forse già lo sono stato.............sintesi è che SM deve essere fatta rivedere in ordine di migliorarne l'affidabilità generale lavorando TUTTO ciò che già all'origine era fragile o non maturo e tutto ciò è a carico di chi la restaura/proprietario che, anche dotato di competenze non sempre riesce ad operare con sicurezza sulla complessa meccanica con risultati certi di lungo e buon funzionamento.
Ds per parte sua e con i limiti degli anni di progetto sul groppone (provate a lavorare su una anni 60 che era l'essenza DS e del suo progetto senza i tanti orpelli messi dopo per rendere sempre commercialmente valida una macchina che mostrava i segni del tempo) sostanzialmente funzionava........e negli anni anche discretamente bene.
Non erano entrambe macchine da "paciocchi", ne da dimostrazioni di abilità nel monta/smonta o contenimento delle ore di manodopera (diamine erano pur sempre berline costose per gente facoltosa e una volta non si lesinava su qualche ora di manodopra in più...........era un rapporto di profonda fiducia e stima come con il medico!)............ma passare il concetto che SM sia una macchina facile da manutenere/riparare e meno onerosa in termini di tempo assoluto rispetto a DS mi pare perlomeno azzardato.
E una mia personale opinione magari anche sbagliata..........ovviamente.
 [:wave]
Dodo